il monologo di ‘Lucianina’ sulla bellezza

Pubblicato da Redazione NanoPress Venerdì 21 febbraio 2014

Luciana Littizzetto incanta il pubblico del Festival di Sanremo 2014 con il suo monologo sulla bellezza. Come già fatto l’anno scorso con il monologo contro il femminicidio, Luciana si rivolge al pubblico del teatro Ariston e a milioni di telespettatori per spiegare il concetto di “bellezza”, leitmotiv di questa edizione. Battute pungenti e un po’ scurrili hanno presto lasciato il posto a riflessioni profonde sui mali della nostra società: dall’ossessione per la perfezione estetica che diventa paura di invecchiare alla paura del diverso. “Un mondo di uguali è orribile, un mondo di uguali è l’incubo totalitario, è il nazismo, che ammazzava i deboli e i diversi. Sai chi è bellissima? E’ bellissima Gillian, la nuova modella dei jeans che sta sulla sedie a rotelle. La bellezza è anche Alex Zanardi, che è un figo pazzesco, che riesce a scherzare anche sul fatto che non riesce più a camminare”.