Ballando con le Stelle: intervista a Samuel Peron, Veera Kinnunen e Stefano Oradei

Pubblicato da Redazione NanoPress Lunedì 30 novembre 2015

Veera Kinnunen, Samuel Peron e Stefano Oradei sono tre dei ballerini storici di Ballando con le Stelle. In questo video l’intervista che Televisionando ha realizzato durante una delle tappe di Ballando on the Road. ‘Sta andando benissimo, non vediamo l’ora di vedere tutto il talento che c’è’, dice Veera. ‘Abbiamo grandi aspettative’, aggiunge Samuel Peron; ‘Non vediamo l’ora di vedere nuovi stili di ballo, nuove performance’, concude Stefano Oradei.

Come vi state preparando per la nuova edizione di Ballando con le Stelle? Vi state esercitando, concentrando su qualche stile nuovo? Risponde Samuel Peron: ‘Più che esercitarci, preoccuparci, perché, conoscendo Milly, sicuramente ci saranno personaggi molto particolari, che contribuiranno a uno stress non indifferente, quindi sì ci stiamo preparando psicologicamente e emotivamente’.

‘Siamo anche impauriti dagli stili nuovi che stiamo vedendo, come la danza peruviana, tutte cose che sicuramente dovremmo fare anche noi e quindi dobbiamo studiare’, aggiunge la Kinnunen.

Com’è la vita dietro le quinte? ‘Ballando è un viaggio grandioso’, dice Stefano Oradei, ‘si vive quotidianamente 24 h su 24, coreografie, stress; dobbiamo essere sia ballerini sia psicologi. Quest’anno ci saranno grandi sorprese, grandi aspettative e dobbiamo essere pronti sia fisicamente sia mentalmente.

C’è quache concorrente che vorreste avere nel cast o qualche richiesta che avete fatto a Milly Carlucci, ma che non è stata ancora ascoltata?

Veera:‘La mia è fissa e c’è sempre: Zlatan Ibrahimovic, più di lui non c’è nessuno’.

Stefano: ‘Siamo pronti a tutti, chiunque arriverà farà parte della famiglia di Ballando, lo accoglieremo e sarà un viaggio lungo e divertente’.

Samuel: ‘Poco ma sicuro, perché ogni volta che parte il programma creiamo un bel gruppo, e questa è la formula vincente del programma: c’è quella rivalità sana che si viene a creare all’interno della gara, però al di fuori siamo veramente una squadra, cerchiamo di aiutarci gli uni con gli altri. Tra dinoi ci aiutiamo, siamo tutti amici, una famiglia, insomma’.

Chiude l’intervista Stefano Oradei, compagno di Veera Kinnune non solo sulla pista da ballo ma anche nella vita, con la quale si è esibito sulla note di ‘Imagine’: ‘Quella è la cosa più bella: la competizione è sana e tutti abbiamo l’obiettivo di fare la miglior performance, ma riusciamo ad aiutarci, a darci consigli e anche ad aiutare il partner dei nostri colleghi’.