AFTRA

Sciopero degli attori, è un tutti contro tutti

Sciopero degli attori, è un tutti contro tutti

Mentre George Clooney invita alla calma e Rosenberg dice che lo sciopero, per ora, è solo una delle tante possibilità e non certo quella in cima alla lista, la querelle SAG vs AFTRA & AMPTP continua a dividere gli attori.

Lo sciopero degli attori? Non così vicino…

Lo sciopero degli attori? Non così vicino…

Come avevamo annunciato sabato, semmai un D-Day ci sarà, non sarà oggi: vero è che questa notte a mezzanotte il contratto scade, ma il presidente del sindacato americano degli attori, la SAG, ha detto che non c’è alcun piano per convocare uno sciopero degli attori nell’immediato .

“Il corteo anti-Aftra di lunedì? Ci hanno mentito, doveva essere pro-SAG”

“Il corteo anti-Aftra di lunedì? Ci hanno mentito, doveva essere pro-SAG”

Mentre l’AFTRA attacca la SAG per le “indebite ingerenze”, lo stesso sindacato degli attori di cinema e tv si spacca dall’interno: la SAG della costa Est critica infatti duramente Alan Rosenberg e Doug Allen, rei di aver mentito sulla natura del corteo di lunedì, che doveva essere pro-SAG ed è invece diventato anti-AFTRA