Verissimo, il papà di Michele Merlo distrutto: “Bastava un’analisi per salvarlo”

Giulia Tolace
  • Esperta di Amici e Verissimo
  • Autrice di fiction italiane, serie francesi e turche
20/05/2022
Verissimo, il papà di Michele Merlo distrutto: “Bastava un’analisi per salvarlo”

Tutta la verità del papà di Michele Merlo sulla morte del figlio

Nella nuova puntata di Verissimo, in onda domani sabato 21 maggio alle 16:30 su Canale 5, interverrà anche Domenico Merlo, il padre di Michele. A quasi un anno di stanza dalla morte del figlio, in arte Mike Bird ed ex allievo di Amici, Domenico racconterà la verità su quel tragico momento. Le anticipazioni del programma, fornite dal sito Mediaset ufficiale, raccontano che l’uomo dirà: “I medici legali sostengono che bastava un esame del sangue per salvarlo. Aveva una probabilità del 77% all’89% di guarire, in circa sei mesi, dalla malattia”. La giustizia farà il suo corso e chi ha sbagliato è giusto che paghi ma il papà di Michele non cerca vendetta, perché tanto niente e nessuno potrà ridargli indietro suo figlio. Domenico dirà di non aspettarsi niente dalla giustizia e che non condanna l’errore umano dei medici anche se gli ha devastato la vita.

L’ospite di Verissimo ne è sicuro: “La sanità non funziona più”

Se c’è una speranza nel cuore del papà di Michele Merlo è che ciò che è accaduto a suo figlio non capiti ad altre persone. Stando a quanto emerso fino ad ora la morte del cantante potrebbe essere stata frutto di negligenze da parte del personale sanitario. In attesa di arrivare alla completa verità degli eventi Domenico Merlo durante l’intervista, stando sempre alle anticipazioni, dirà: “Quello che è successo a Michele è frutto di una sanità che non funziona più. Il sistema ha subito dei tagli importanti e questo porta continuamente a situazioni drammatiche”.

Il ricordo di Michele Merlo attraverso un evento

Ad un anno dalla scomparsa di Michele si sta organizzando un grande evento per ricordarlo. Ad annunciarlo sarà Domenico Merlo, tra gli ospiti di Verissimo domani, spiegando che si terrà una partita benefica il 6 giugno allo stadio comunale di Rosà, a Vicenza. “Con tanti amici e l’aiuto della Nazionale Cantanti proveremo a ricordare Michele attraverso la musica e il gioco” dirà Domenico spiegando che l’evento è promosso dall’associazione Romantico Ribelle che sostiene la ricerca scientifica. Una giornata all’insegna dello sport e della musica per ricordare un ragazzo sensibile che ha lasciato la sua famiglia e questo mondo troppo presto.