Uomini e Donne, retroscena doloroso di Ida Platano: “Ho fatto un salto nel buio ”

Raffaele Ciniglio Ainis
  • Esperto di Grande Fratello Vip, Amici e Uomini e Donne
18/11/2022
Uomini e Donne, retroscena doloroso di Ida Platano: “Ho fatto un salto nel buio ”

Retroscena inedito di Ida Platano: grandi sacrifici per realizzarsi nel lavoro

Oltre a essere da anni un punto di riferimento del dating show, è anche una donna estremamente impegnata tra il figlio e il lavoro. Tornata a raccontarsi a Uomini e Donne Magazine, Ida Platano ha svelato qualche retroscena inedito sulla vita al di fuori dello studio Mediaset. Per chi non lo sapesse, di professione fa la parrucchiera e ha anche un suo salone, pur non nascondendo di aver attraversato delle difficoltà quando ha cominciato a fare l’imprenditrice: “La verità è che non avevo le possibilità economiche: è stata quella la difficoltà più grande. Per aprire il mio salone ho fatto un finanziamento e all’epoca non avevo nemmeno una busta paga su cui appoggiarmi: è stato un vero e proprio salto nel buio, anche perché dalla mia ex titolare ero pagata molto bene”.

Com’è nata la passione per il suo lavoro? La dama di Uomini e Donne si racconta

La dama bresciana è da anni una parrucchiera, ed è estremamente felice di poter fare il lavoro che ama e che ha sognato di fare sin da quando si è appassionata a questo universo. Ma da dove nasce questa passione e quando? A svelarlo è stata lei stessa al Magazine. La protagonista di Uomini e Donne ha raccontato che la passione è nata quando aveva otto anni, e come consuetudine il tutto con una bambola. Attenzione, non una barbie ma una bambolina bionda a cui si divertiva a tingere i capelli con vari colori. Da quel gioco d’infanzia è arrivata a essere una parrucchiera bravissima ed estremamente apprezzata.

Ida Platano ‘delusa’: il figlio non sembra voler seguire le sue orme

Parlando del suo lavoro, Ida Platano ha anche raccontato come il figlio, Samuele, vive la sua attività. Nonostante sia praticamente ‘nato’ nella sua attività e ne sia diventato in qualche modo la mascotte, Samuele non sembra interessato a ripercorrere le orme della madre.

Ida, infatti, ha spiegato che quando qualche volta in salone l’ha aiutata, non ha visto in lui la stessa la passione che invece la pervade giorno dopo giorno. Parlando ancora del lavoro, Ida ha sottolineato di essere una titolare molto buona e che tutti i suoi dipendenti si affezionano, tant’è che quando capita che decidono di mettersi in proprio passano a salutarla e a ricordarle il suo affetto. La Platano non ha però nascosto di essere costretta a volte a fare dei richiami.