Un Posto al sole anticipazioni di oggi 8 giugno 2018: Viola lascia Napoli

Pubblicato da Chiara Podano Venerdì 8 giugno 2018

Un Posto al sole anticipazioni di oggi 8 giugno 2018: Viola lascia Napoli

Addio a Viola, le anticipazioni di Un Posto al sole di oggi 8 giugno 2018 svelano che la ragazza lascerà ancora una volta Palazzo Palladini, più che un addio sarà un arrivederci, siamo infatti convinti che la figlia di Ornella tornerà a Napoli, come può Raffaele restare lontano dal suo nipotino? Ultima puntata della settimana di Un posto al sole, chiudiamo tra ‘le lacrime’, ma la Bruni lascia il Vesuvio con il sorriso perché ha ricevuto una buona notizia.

Viola sembra aver ritrovato il sorriso anche grazie al calore della famiglia e della città che ama, Napoli. Per la Bruni però è giunta l’ora di salutare Palazzo Palladini come rivelano le anticipazioni di Un Posto al sole di oggi 8 giugno 2018.

Eugenio Nicotera è stato al centro delle trame di questi giorni, Raffaele e Ornella hanno abboccato a un equivoco messo su da Otello convinto che il magistrato avesse trovato un’amante. In realtà non è così, anzi, Viola lascia Napoli per tornare a Torino e grazie al marito ha anche trovato un impiego.

Intanto, Franco è alle prese con la testimonianza al processo contro Luca Grimaldi. Il marito di Angela intuisce che l’ex poliziotto vuole scappare e che per questo gli chiede un aiuto economico. Cosa farà Franco? Aiuterà l’amico o il senso di giustizia prevarrà?

Roberto e Marina scendono a patti con veronica Viscardi e ancora una volta Alberto Palladini ha la peggio sulla questione dei cantieri. Dopo aver fomentato gli operai, l’ex avvocato porta a casa una nuova sconfitta come già preannunciato dalle anticipazioni settimanali di Un Posto al Sole.

Per seguire la puntata in streaming o per recuperarla in un secondo momento on demand, vi basterà dare uno sguardo al sito di RaiPlay, dove troverete tantissimi contenuti della vostra soap opera preferita. Un Posto al sole vi aspetta dal lunedì al venerdì alle 20.45 circa, su Rai 3.