Tony Binarelli, addio alla controfigura di Terence Hill nei film di Trinità

Raffaele Ciniglio Ainis
  • Esperto di Isola dei Famosi, Amici e Uomini e Donne
13/07/2022
Tony Binarelli, addio alla controfigura di Terence Hill nei film di Trinità

Addio alla controparte di Terence Hill: grande dolore per il mondo della tv e del cinema

Lutto molto doloroso nel mondo della televisione e del cinema: si è spento a 81 anni Tony Binarelli, noto prestigiatore di tanti amati programmi televisivi. Il mago, inoltre, è noto tra le cose anche per essere stato la controfigura di Terence Hill in due capolavori quali Lo chiamavano Trinità e Continuavano a chiamarlo Trinità. Per chi non lo sapesse, nelle celebri pellicole a tema schiaffi e fagioli sostituiva l’attore ogni qualvolta c’era il bisogno di portare in scena un gioco di prestigio. Un esempio lampante in tal senso sono i tanti giochi di carte con cui ‘la mano sinistra del diavolo’ si divertiva a prendere in giro i malcapitati, anche il celeberrimo Wild Cat Hendrix, che sicuramente non si aspettava di dover prendere un whisky doppio. Tony, in ogni caso, come detto si è spento all’età di 81 anni dopo una lunga malattia che lo ha tenuto prigioniero, e la notizia è arrivata dall’ospedale Pertini.

L’ultimo desiderio prima di morire e il rapporto con i reality: Tony Binarelli aveva un ultimo desiderio

Poco tempo prima dell’addio, Tony Binarelli aveva rilasciato a Fanpage durante la quale aveva raccontato, tra le cose, della malattia. Si tratta dell’ultima intervista disponibile. Tony, pur avendo paura della malattia, aveva come desiderio quello di ricevere la chiamata da Amadeus per intrattenere il pubblico dell’Ariston durante il Festival di Sanremo. Il desiderio era forte, ma la paura che la malattia prendesse il sopravvento lo era altrettanto. Un altro tema trattato dal prestigiatore è stato quello dei reality, poichè in quel periodo Giucas Casella era al GF Vip. Il mago ha sottolineato che pur non avendo nulla contro i reality, non vi avrebbe mai preso parte perchè si sentiva poco adatto. Non c’è che dire, indubbiamente è stata una figura a modo suo iconica.

Tony Binarelli, l’amore per la moglie: ecco come la conquistò

Oltre a essere celebre per le sue partecipazioni a programmi quali Domenica In e Buona Domenica, ma non solo, Tony Binarelli è anche noto per la sua vita privata. Da sempre innamoratissimo di sua moglie Marina Perin. Lui e la moglie si conobbero infatti negli anni ’60 durante una festa a casa di amici in comune, dove si divertiva a sfoggiare i suoi giochi di prestigio. Ebbene anche la moglie è stata conquistata con un trucco di magia: indovinare il suo numero di telefono. Tony, infatti, ha spiegato di averle mandato tante rose quante corrispondessero alla somma di tutte le cifre che componevano il numero di telefono. Un amore sincero e di altri tempi, che come amava ribadire era cominciato quasi sessant’anni prima e che è durato sino a oggi, fino all’ultimo giorno.