Tiziano Ferro, la confessione sul bullismo: “Pensavo di meritare le offese”

Daniela De Pisapia
  • Esperta di Grande Fratello Vip e Uomini e Donne
13/11/2022
Tiziano Ferro, la confessione sul bullismo: “Pensavo di meritare le offese”

L’infanzia e l’adolescenza di Tiziano Ferro segnate dal bullismo

Tiziano Ferro è stato ospite a Verissimo domenica 13 novembre per celebrare i vent’anni di carriera e presentare il suo nuovo album, Il mondo è nostro. All’inizio della puntata speciale del programma di Canale Cinque, oltre a intonare i suoi maggiori successi, ha confessato, con gli occhi lucidi: “Guardo il mondo attraverso il filtro delle mie cicatrici e sono al massimo della felicità perché l’ho pretesa. La felicità e la gratitudine sono un esercizio!” Poi però ha anche dato voce alle esperienze del passato cupe e buie, che, accanto a quelle positive e gioiose e ai suoi successi artistici, hanno contribuito a formare la persona che è oggi. Così ha confessato la sua personale lotta al bullismo.

L’amara convinzione del cantante di non meritare il successo e l’amore

“Dunque io, senza esagerare posso dire che non ricordo un giorno della mia vita senza un’offesa. Ti abitui e impari che siccome sei troppo sensibile, troppo grasso e non vai forte con le ragazze dunque hai il dovere, ti meriti di essere bullizzato. Ho capito di esser difettato” ha ammesso, visibilmente commosso Tiziano Ferro. Poi ha proseguito con un racconto drammatico e commovente, non solo sulle difficoltà dell’infanzia e dell’adolescenza, ma sull’esperienza dell’alcolismo e della depressione: “Durante il mio percorso di psicologia ho scoperto che avevo paura di non meritare il successo che avevo avuto”. “Le prese in giro a che età avvenivano?” ha chiesto Silvia Toffanin. Al che il cantante ha risposto: “Il bullismo era normale per me: ero sovrappeso ed ero fuori da ogni giro.” 

L’alcolismo e la depressione: “Ho toccato il fondo e poi ho detto ‘basta’ “

Ha avuto un rapporto di dipendenza con l’alcool, per il quale adesso è addirittura grato: “Ringrazio l’alcolismo perché mi ha protetto, nel senso che ha aiutato a toccare il fondo, quello che è il mio fondo di fronte a cui ho detto basta così non va bene. Però c’è chi non lo fa, e al fondo non c’è mai limite.”

Infine Tiziano Ferro ha parlato al pubblico di canale Cinque del suo ultimo disco, che, come lui stesso ha ammesso non è stato un progetto facile da realizzare. Oggi è un papà e anche il tour non è stato semplice da gestire, tanto è vero che ha organizzato le date in maniera tale da poter conciliare gli impegni professionali e quelli familiari.