Switch-off in Lazio tra Mediaset Days e Rai Day

Pubblicato da Giorgia Iovane Lunedì 15 giugno 2009

Grande successo per la seconda tappa dei Mediaset Days, la due giorni di eventi organizzata dal Biscione per ‘festeggiare’ lo switch-over digitale delle regioni italiane, inaugurata a Torino il mese scorso e replicata a Roma lo scorso weekend. La Rai, invece, si è mossa tardi: solo oggi a Piazza Farnese si è visto un po’ di movimento per informare i cittadini su cosa li aspetta nei prossimi giorni.

Domani, 16 giugno, parte nel Lazio, ad eccezione della provincia di Viterbo, lo spegnimento del segnale analogico di RaiDue e Rete4: si entra così nella prima fase dello switch-off digitale (il cosiddetto switch-over) e come già successo in Sardegna e in Piemonte, la situazione appare ancora piuttosto confusa, oltre che problematica. Ovviamente prima che tutte le regioni italiane passino al digitale terrestre e il sistema vada a regime ci vorrà un po’ di tempo: si sa, i cambiamenti non sono indolore.

Così, un po’ per informare e un po’ per distrarre, Mediaset ha messo a punto una sorta di evento-format, denominato Mediaset Days, che punta non solo a promuovere la propria offerta per il digitale terrestre (free e a pagamento), ma anche per dareun po’ di info sul funzionamento del nuovo sistema oltre che intrattenere il pubblico con una serie di appuntamenti anche piuttosto esclusivi.

Se a Torino il mese scorso si è mobilitata persino Maria De Filippi, che ha organizzato per l’occasione La Sfida deiTalenti (in onda domani su Canale 5), per la tappa romana sono tornati in gioco i provini per il Grande Fratello 10 e il live talk sul GF9 condotto da Barbara D’Urso, cui si è aggiunto Enrico Brignano con il suo nuovo spettacolo teatrale.
Risultato? Oltre centomila persone hanno affollato Piazza del Popolo a Roma tra sabato e domenica, nei giorni e nel luogo scelto da Mediaset per la sua kermesse pro-digitale. Mescolati trai tanti venuti a tentare la carta del provino del GF10, tra le famigliole riunite per giocare con l’animazione Boing e tra i giovani attirati dallo show di Brignano erano confusi molti volti noti dello spettacolo, da Cristina Parodi a Ricky Memphis, da Antonello Fassari a Lorenzo Flaherty, da Rita Dalla Chiesa a Raffaello Tonon.

La Rai, invece, ha festeggito la vigilia con una giornata, ancora in corso, organizzata a Piazza Farnese. Sarà proiettata alle 20.15 la partita, valida per la Confederation Cup, Stati Uniti-Italia: una troupe di RaiSport sarà in piazza per il commento e l’analisi del match. Ospite della serata Max Giusti. Non è molto, ma è sempre meglio di niente.