Roberto Mancini rompe il silenzio su Gianluca Vialli: “Ora non sta benissimo”

Mattia Gaglio
  • Esperto di Grande Fratello Vip e Uomini e Donne
  • Autore esperto di Maria De Filippi, Alfonso Signorini
24/12/2022
Roberto Mancini rompe il silenzio su Gianluca Vialli: “Ora non sta benissimo”

Mancini a Vialli: “Amico mio ti aspetto, buon Natale”

Resterà scolpita nel cuore degli italiani l’immagine dell’abbraccio che Gianluca Vialli e Roberto Mancini si sono scambiati al termine della finale Italia-Inghilterra di Euro 2020, vinta dagli azzurri ai calci di rigore. Una grande amicizia la loro, che va oltre l’aspetto calcistico. Vialli che da 5 anni, sta lottando contro un tumore al pancreas, sta attraversando un momento delicato della sua vita. Gianluca poco più di una settimana fa ha annunciato di lasciare almeno momentaneamente l’incarico di capo delegazione della nazionale italiana, questo per “utilizzare tutte le energie psico-fisiche utili a superare questa fase della malattia”. Mancini, proprio in questi giorni, ha parlato del suo caro amico Vialli in un’intervista esclusiva rilasciata a Novella 2000.

Il CT della Nazionale e quell’amicizia “fraterna” con Gianluca

Roberto Mancini ha rilasciato un’intervista a Novella 2000 per parlare dell’amicizia che lo lega al suo amico Gianluca Vialli, che attualmente si trova ricoverato in una clinica a Londa. Il CT della Nazionale italiana ha esordito dicendo: “Noi siamo cresciuti insieme praticamente, eravamo ragazzini, poi siamo stati compagni di squadra per tanti anni, nella nostra età più bella. La prima volta ci si incrociava nelle giovanili. E poi siamo diventati legatissimi, nella Sampdoria” poi Mancini ha aggiunto: “Per Natale spero proprio di vederlo, lui ora non sta benissimo, speriamo di vederci presto.” Gianluca è un uomo coraggioso, che dinanzi alle sfide non si è mai tirato indietro, e anche in questa circostanza ne sta dando dimostrazione.

Mancini elogia Vialli: “Una fortuna aver incrociato la mia vita con la sua”

Roberto Mancini e Gianluca Vialli hanno condiviso insieme grandi emozioni, e sperano entrambi di poterne condivide altre nella vita privata e sui campi da calcio con la Nazionale italiana. “Noi siamo fratelli, una fortuna aver incrociato la mia vita con la sua, abbiamo avuto le stese esperienze, le stesse paure, le stesse emozioni, per questo la nostra amicizia non conosce fine” ha affermato Mancini per poi aggiungere: “Dire amicizia duratura è un termine riduttivo, io ci sono per lui, lui c’è per me.”

Attorno a Gianluca Vialli, chiamato ad affrontare una fase delicata della sua malattia, si sono stretti anche i tifosi della Juventus che a lui hanno dedicato uno striscione, appeso fuori dalle mura dell’Allianz Stadium: “Vialli uomo vero, vinci questa battaglia, da vero guerriero”. Per Gianluca sono arrivati diversi messaggi d’affetto anche da parte dei tifosi della Sampdoria, club nel quale ha segnato la storia, insieme al suo amico Roberto Mancini.