Riccardo Guarnieri, retroscena sul suo passato: “Ho vissuto uno shock”

Denis Bocca
  • Esperto di Uomini e Donne e Grande Fratello Vip
  • Autore esperto di Maria De Filippi e Paolo Bonolis
25/12/2022
Riccardo Guarnieri, retroscena sul suo passato: “Ho vissuto uno shock”

Il cavaliere di Uomini e Donne ricorda un Natale particolare: “Vissuto uno shock”

Oggi è Natale, la festa più bella di tutte, e ovviamente la festeggeranno anche i protagonisti di Uomini e Donne, come Riccardo Guarnieri, che in un’intervista pubblicata in uno degli ultimi numeri di Uomini e Donne Magazine tutto a tema Natale, ha voluto condividere con gli spettatori e i lettori un Natale particolare ovvero quello in cui ha scoperto che Babbo Natale non esiste: “Forse per lo shock a cui oggi ripenso con tenerezza, quel giorno mi è rimasto impresso”. Togliere a un bambino anche quell’unica gioia è sempre stato un delitto imperdonabile da parte di tutti gli adulti.

Riccardo Guarnieri vorrebbe ricevere un regalo da Gloria Nicoletti

Per ora il cavaliere di Uomini e Donne non è ancora felicemente fidanzato: forse si è lasciato sfuggire l’ultimo treno in direzione Ida Platano, che starà festeggiando felice e sorridente con Alessandro Vicinanza, suo figlio Samuele e tutta la sua famiglia, per non parlare di Roberta Di Padua la cui frequentazione in passato non è andata come speravano. Resta il fatto che lui sogna sempre un giorno di passare un Natale con la sua famiglia, e sempre al magazine ha rivelato che gli farebbe piacere “fare un piccolo regalo da Gloria, così come riceverlo”. E chissà che in questo momento i due non stiano passando le festività insieme, di sicuro lui farà un piccolo regalo a Roberta.

Uomini e Donne, Riccardo: “Non capisco le persone a cui non piace il Natale”

Sempre Riccardo Guarnieri, che si sta godendo le festività prima di tornare a Uomini e Donne nel parterre over, è un fanboy del Natale tanto che non capisce come ci siano delle persone a cui non piace per nulla. Lui ama andare in giro per negozi, passeggiare tra le strade illuminate a festa, ammirare gli allestimenti delle città e dei negozi di giocattoli, insomma, guarda ancora al Natale con gli occhi di lui bambino.

In fondo non si cresce mai abbastanza, per fortuna, e il Natale è l’unica festa bella e degna di essere festeggiata con i propri cari sempre ogni anno. Fortunatamente nella vita del cavaliere di Taranto non ci sono stati Natali dolorosi, anche se alcuni venati di malinconia nel pensare a suo padre. Essendo figlio di genitori separati, il padre non festeggia mai con loro. Riccardo ha anche un fratello e una sorella a cui è molto legato. Da sempre festeggiano a casa dei loro nonni il 24, il 25 e il 26 dicembre.