Red Canzian in lutto: chi era Alex De Benedictis, il manager dei Pooh morto

Denis Bocca
  • Esperto di Uomini e Donne e L’Isola dei Famosi
  • Autore esperto di Paolo Bonolis e oroscopo di Paolo Fox
30/05/2022
Red Canzian in lutto: chi era Alex De Benedictis, il manager dei Pooh morto

Lutto nel mondo della musica: è morto Alex De Benedictis, il manager dei Pooh

Periodo triste per il mondo dello spettacolo, che perde un altro tassello importante: purtroppo è morto Alex De Benedictis (manager dei Pooh). A dare il triste annuncio sono stati i membri della band più amata d’Italia, che hanno voluto accomiatarsi da lui con parole bellissime e toccanti. Tra questi il sempre attento e sensibile Red Canzian: “Ci ha lasciato Alex a causa di un tumore devastante”. Ha spiegato che il manager viveva con la moglie e suo figlio a Lanzarote.

Red Canzian, Dodi Battaglia e Roby Facchinetti distrutti dal dolore: è morto il loro manager

A dare l’annuncio della morte del loro amato manager ci ha pensato Red Canzian, è vero, ma poi si sono uniti a lui anche gli altri membri della band. Roby Facchinetti che ha fatto sapere che il suo cuore “piange per te” e che è sempre stato per lui un amico speciale e che il suo abbraccio più caloroso va alla moglie Polly e al figlio Aron. Invece Dodi Battaglia ha preferito essere un po’ più riservato e ha deciso di spendere poche, ma significative parole: “Ciao Alex, fai buon viaggio”. Soltanto ieri la moglie di Stefano D’Orazio non ha retto al dolore nel ricordare la sua morte. Infine tutti i numerosi fan dell’amatissima band si stringono attorno alla famiglia del manager, che non dimenticherà mai la sua presenza (il suo volto si può vedere in basso a sinistra nella foto di copertina dell’articolo).

Morto Alex De Benedictis per colpa di un tumore: il racconto doloroso di Red Canzian

Fu proprio nel 2017 che Red Canzian celebrò il matrimonio tra Alex De Benedictis e la compagna Rosanna Sorrentino, e purtroppo ora lo piangono. Se l’è portato via un tumore devastante che ha fatto il suo dannato lavoro fin troppo bene. Fu proprio la moglie ad avvisare Red dicendogli che Alex era a letto da due settimane e che non riusciva ad alzarsi a causa di una serie di metastasi che avevano intaccato il suo corpo, comprese alcune vertebre. Si attivò subito, ovviamente, ed è riuscito a far accogliere Alex al San Raffaele di Milano dove aveva cominciato la radioterapia. Soltanto due settimane fa, racconta sempre Red Canzian, gli aveva fatto visita e gli aveva fatto una buona impressione. Sembrava che stesse reagendo bene alle cure, ma purtroppo qualche giorno fa c’è stata un’altra crisi, un’altra emorragia, che se l’è portato via. Lascia una moglie, un figlio di quattro anni e una madre.