Padre Selassiè arrestato e condannato per truffa: il suo nome è Giulio Bissiri

Gianluca Di Fuccia
  • Esperto di Gossip e Attualità
30/09/2022
Padre Selassiè arrestato e condannato per truffa: il suo nome è Giulio Bissiri

Giulio Bissiri condannato a 6 anni di carcere: svelata la vera l’identità del padre delle Selassiè

E’ giunta all’improvviso la notizia dell’arresto di Giulio Bissiri, padre di Jessica, Lucrezia e Clarissa Selassiè, protagoniste indiscusse della scorsa edizione del Grande Fratello Vip. L’uomo è stato condannato a sei anni di carcere direttamente dal tribunale penale di Lugano. Giulio, questo il vero nome dell’uomo che nella vita di tutti i giorni si era fatto conoscere da tutti con il nome di Makonnen Hailé Selassiè, dichiarando di essere nipote del re d’Etiopia. Bissiri, è stato accusato di truffa aggravata contro due imprenditori elvetici e un banchiere del Canton Ticino, per una cifra che si aggira intorno ai tredici milioni di euro. L’uomo ormai condannato ha affermato comunque di essere del tutto innocente.

Padre Selassiè, da figlio di uno stalliere della corte imperiale a falso negus etiope

La condanna di Giulio Bissiri, è stata chiesta dal pm Chiara Borelli con il proposito di ottenere sette anni di carcere e l’allontanamento dalla Svizzera. Tuttavia il tribunale penale ha voluto accettare la seconda richiesta del procuratore che ha ridotto la pena carceraria, passando da sette a sei anni di reclusione. Il padre delle Selassiè, all’età di sessantasei anni è stato dunque ufficialmente condannato alla pena sopracitata. Attraverso il giudizio del pm, si è scoperto che l’uomo è un vero e proprio truffatore da sempre e che in realtà è solamente il figlio di uno stalliere che lavorava per la corte imperiale. Tuttavia Bissiri, per tutti questi anni non aveva fatto altro che spacciarsi per un principe dal tesoro immenso, circa 200 miliardi di euro che avrebbe potuto riscuotere solamente pagando i migliori avvocati.

Le testimonianze di facoltosi imprenditori italiani finiti nel mirino del padre delle Selassiè

Le indagini sulla figura di Giulio Bissiri erano ormai in corso da circa un anno e gli inquirenti hanno ricercato volutamente anche le testimonianze di numerosi imprenditori italiani per fare luce sul mistero. Tra le vittime truffate dal padre delle Selassiè: Franco Lazzarin, presidente della compagnia di assicurazioni navali Ital Brokers, Giovanni Perissinotto insieme alla sua famiglia, ex amministratore delegato delle Generali e Roberto Tedeschi, ex amministratore di Holiday Inn, attraverso la testimonianza della figlia che ha deciso successivamente di rendere pubblica la vicenda.