Oggi è un altro giorno, Nino D’Angelo minacciato dalla camorra: “Spari in casa”

Gianluca Di Fuccia
  • Esperto di Oggi è un altro giorno
05/04/2022
Oggi è un altro giorno, Nino D’Angelo minacciato dalla camorra: “Spari in casa”

Oggi è un altro giorno, le minacce della camorra e la fuga da Napoli di Nino D’Angelo

Nell’intervista odierna, andata in onda su Rai Uno, all’interno degli studi televisivi del programma “Oggi è un altro giorno”, condotto da Serena Bortone, Nino D’Angelo, ospite d’onore della trasmissione, ha parlato di come la camorra sia intervenuta sulla sua proprietà attraverso minacce e atti pericolosi. Il noto cantante napoletano ha così affermato: “La camorra ha sparato alla mia porta e mia moglie mi ha detto che avremmo dovuto lasciare Napoli entro 24 ore. Era già successo, ma avevo immaginato qualcosa di folle. Avevo appena finito Sanremo, e un mese dopo hanno sparato di nuovo. A quel punto ci siamo spaventati e ci siamo resi conto che la situazione era grave. La camorra mi aveva contattato indirettamente, tramite altre persone. Siccome nessuno mi diceva più niente, ho deciso di andarmene…’

Nino D’Angelo racconta con enorme dispiacere le condizioni in cui versa la sua terra

Dopo le dichiarazioni rilasciate durante l’intervista a “Oggi è un altro giorno”, Nino D’Angelo si è mostrato visibilmente scosso. Davanti agli occhi di Serena Bortone, già stupita in precedenza da una confessione del tutto differente, il cantautore partenopeo non ha potuto fare a meno di nascondere la paura e lo sconforto che gli eventi sopracitati gli hanno causato. Oltre al dolore, Nino D’Angelo ha anche evidenziato l’enorme dispiacere con cui ha dovuto lasciare la sua terra, un luogo così pieno di antichi valori ma allo stesso tempo gravemente rovinato dal decadimento sociale in cui a poco a poco sta piombando: “È stato incredibile vedere che negli occhi di quei ragazzi c’è la stessa disperazione che potrebbe esserci nei miei occhi.”

Oggi è un altro giorno, Nino D’Angelo e la cultura come forma di riscatto sociale

Parlando poi con Serena Bortone, dell’importanza della cultura all’interno del contesto partenopeo, Nino D’Angelo si è soffermato sulla capacità di riflessione umana che tutti noi dovremmo accogliere nella nostra anima. Il noto cantante ha incantato gli studi televisivi di “Oggi è un altro giorno” affermando: “La cultura è importante, ed è simile all’aria in quanto è un diritto che tutti hanno. L’ho costruito uscendo con altre persone e cercando di tirarne fuori qualcosa ogni giorno, adattandolo e trasformandolo nel mio pensiero”.