È morto Gianluca Vialli a 58 anni: il mondo piange la scomparsa del campione

Raffaele Ciniglio Ainis
  • Esperto di Grande Fratello Vip, Amici e Uomini e Donne
06/01/2023
È morto Gianluca Vialli a 58 anni: il mondo piange la scomparsa del campione

Nuovo lutto nel mondo del calcio: Gianluca Vialli muore per un tumore al pancreas

Il mondo del calcio non sta vivendo uno dei suoi periodi più belli: dopo la scomparsa di Mihajlovic e Pelè, anche Gianluca Vialli è venuto a mancare nelle ultime ore. L’ex calciatore di Juventus e Sampdoria ci ha lasciati a 58 anni dopo una lunga battaglia con un tumore al pancreas che andava avanti dal 2017. Che la situazione non fosse delle migliori lo si era intuito qualche settimana fa, quando ha annunciato di dover lasciare temporaneamente gli impegni con la Nazionale di calcio per concentrarsi sulle cure. Da quel momento era stato costretto a un ricovero d’urgenza in una clinica a Londra, dove ha combattuto fino all’ultimo nella speranza di poter ribaltare il suo destino.

Gianluca Vialli lascia la moglie Cathryn e le due figlie: la commovente nota della famiglia

La notizia della morte di Gianluca Vialli ha scosso il mondo del calcio italiano, da anni esternamente affezionato al campione ma soprattutto all’uomo. Tantissimi i colleghi, amici e tifosi che sui social hanno dedicato ben più di un pensiero dopo l’annuncio della sua scomparsa, comunicato attraverso una nota dalla famiglia: “Con incommensurabile tristezza annunciamo la scomparsa di Gianluca Vialli. Circondato dalla sua famiglia è spirato la notte scorsa dopo cinque anni di malattia affrontata con coraggio e dignità. Ringraziamo i tanti che l’hanno sostenuto negli anni con il loro affetto. Il suo ricordo e il suo esempio vivranno per sempre nei nostri cuori”. Dal 2003 era sposato con Cathryn White Cooper, da cui aveva avuto le due amate figlie: Olivia e Sofia, con cui viveva a Londra.

Dall’annuncio della malattia alla rivalsa agli Europei: gli ultimi anni di Gianluca Vialli

E’ stato un viaggio di dolore ma anche di grande dignità quello che ha visto protagonista Gianluca Vialli alle prese con un tumore al pancreas. Dopo l’annuncio della malattia, nonostante non sia stato sempre benissimo, ha sempre voluto far parte del mondo del calcio e l’apice lo ha sicuramente raggiunto nel 2021, quando con il suo amico Roberto Mancini ha contribuito al successo della Nazionale agli Europei di calcio.

Non ha mai nascosto di aver paura di morire, e ha anche saputo parlare della sua malattia con il rispetto e la dignità che compete un uomo del suo calibro. Tante le operazioni e i cicli di chemioterapia ma sempre che però non hanno mai minato il suo amore e la sua presenza nel calcio. Da calciatore, per chi non lo sapesse, ha vinto praticamente tutto ciò che era possibile vincere.