Morgan la spunta: Verona concede il teatro

Pubblicato da Giorgia Iovane Giovedì 19 agosto 2010

Qualche giorno fa avevamo dato notizia dell’opposizione del Comune di Verona ad ospitare una tappa del tour di Morgan, accusato di essere un cattivo esempio per i giovani data la sua confessione sull’uso di cocaina al mensile Max all’inizio dell’anno. Ora sembra che la pace che il sindaco leghista Tosi e l’ex giudice di X Factor sia cosa fatta: la data di Verona, prevista per il 4 settembre, si farà.

Dopo un serrato botta e risposta tra il sindaco leghista di Verona, Flavio Tosi, ben deciso a impedire a Morgan ‘il cocainomane’ di esibirsi al Teatro Romano per una tappa del suo tour estivo, e il cantante, immediatamente corso dall’avvocato per contestare al primo cittadino l’accusa di diffamazione e violazione della libertà di espressione, ora sembra che sia stata siglata la pace.
C’è voluta un bel po’ di fatica da parte degli entourages dei personaggi in guerra per arrivare a un armistizio che ha come risultato una serata di musica à la Morgan nella città di Giulietta e Romeo.

Morgan ha diffuso urbi et orbi ulteriori smentite su quella maledetta intervista, per la quale ha deciso di far causa a Max (se i suoi legali verificheranno la presenza di estremi utili), Tosi ha deciso di dargli credito e con esso il teatro. Un ruolo da intermediario l’ha ricoperto anche Giuseppe Cruciani, che ha avuto più volte i due contendenti ospiti della sua trasmissione radiofonica su Radio 24, La Zanzara, di cui in alto vi proponiamo un estratto. Un modo come un altro per mettere il sindaco e il cantante in contatto che ha evidentemente portato i suoi frutti. Il 4 settembre è vicino.