Memo Remigi rompe il silenzio: “Sono distrutto, ho dato mandato all’avvocato”

Francesca Di Stasio
  • Esperta dei più seguiti programmi Mediaset, di gossip, trash, personaggi tv, fiction, reality show e non solo
31/10/2022
Memo Remigi rompe il silenzio: “Sono distrutto, ho dato mandato all’avvocato”

Il cantante ha rilasciato un comunicato ufficiale in cui annuncia azioni legali contro la Rai

Dopo la vicenda che lo ha visto protagonista nei giorni scorsi e in seguito alla quale è stato cacciato dalla Rai, Memo Remigi ha rotto il silenzio attraverso un comunicato rilasciato poche ore fa. Il cantante ha dichiarato di essere molto provato ed ha annunciato di aver dato mandato ai suoi legali per tutelare la sua dignità di uomo e di artista. Nella nota si legge: “Sono moralmente distrutto. Alla mia età non è facile superare il grave stato d’animo in cui la azienda Rai, alla quale ho legato tutta la mia vita artistica, mi ha ridotto.” 

Il comunicato ufficiale di Memo Remigi: “Il provvedimento mi pare ingiusto”

Memo Remigi che come già detto è stato mandato via dalla Rai dopo il gesto di cui si è stato autore nei confronti di Jessica Morlacchi che ha rotto il silenzio alcuni giorni fa, nel comunicato ha anche dichiarato di  aver ricevuto un provvedimento a suo dire ingiusto e senza che siano state sentite le sue ragioni e considerate le sue scuse. Queste le sue dichiarazioni: “Il provvedimento, con il quale sono stato espulso da un programma a cui stavo dando la collaborazione più convinta ed entusiastica mi pare ingiusto per la sproporzionata gravità della condanna inflittami, senza neppure aver sentito le mie ragioni e considerato le mie scuse.” Poi, ha annunciato: “Ho dato mandato all’Avv. Giorgio Assumma di Roma di esaminare, sotto il profilo legale, la via più idonea per la tutela della mia dignità di uomo e di artista”.

Enrica Bonnaccorti dice la sua su Memo Remigi e la vicenda che lo vede coinvolto

Ad aver espresso un parere sulla vicenda, Enrica Bonnaccorti attraverso un’intervista rilasciata al quotidiano La Stampa. La conduttrice pur dichiarando di voler scagliare una lancia a favore di Memo Remigi, non gli ha risparmiato critiche definendolo: “Inopportuno e maschilista”. Enrica che condanna il gesto ha dichiarato: “Andrò in tv a difendere Remigi, di certo mi massacreranno sui social”. Poi, ha aggiunto: “Di sicuro è un brutto gesto, ma lasciargli questo marchio di libidinoso a 84 anni”. La donna ha poi detto che le giustificazioni del cantante sono parse: “Un’arrampicata sugli specchi”. Tuttavia, lo rimprovera sia per il gesto che per le giustificazioni, ma non si scaglia contro di lui. La conduttrice ha concluso dicendo di conoscere bene Memo e lo ha descritto come un uomo gentile a cui però a volte sfuggono delle battute evitabili. Queste le parole di Enrica: “Ha 84 anni, fa scherzi in continuazione, e battute che oggi non si dovrebbero più fare, ma non è un vecchio libidinoso come lo stanno descrivendo. Anzi, è un vecchio signore gentile che non merita di essere ricordato per questo, ma per “Innamorati a Milano”.