Mattino 5, Vecchi spiazzato da una notizia: “Arrestato Matteo Messina Denaro”

Gianluca Di Fuccia
  • Esperto di Oggi è un altro giorno, Grande Fratello Vip, Amici, Uomini e Donne, Tale e Quale Show, Ballando con le stelle, Isola dei famosi, Gossip, Attualità
16/01/2023
Mattino 5, Vecchi spiazzato da una notizia: “Arrestato Matteo Messina Denaro”

Mattino 5, catturato l’ultimo boss a capo della mafia siciliana dopo 30 anni di latitanza

Un’incredibile notizia dell’ultima ha fatto irruzione improvvisamente nello studio televisivo di Mattino Cinque e ha colto alla sprovvista sia l’amato conduttore Francesco Vecchi e sia tutti gli ospiti presenti al programma, lasciandoli senza parole. Si tratta di un evento di dimensioni colossali confermato qualche minuto fa anche dall’ANSA: è stato arrestato Matteo Messina Denaro. Egli era considerato da tutti e conosciuto storicamente come l’ultimo boss latitante e capo della mafia siciliana. L’uomo è stato arrestato a Palermo ed era originario della zona di Trapani. Per tanti anni, infatti, sono state fatte numerose speculazioni sul fatto che l’ultimo boss potesse trovarsi proprio nella sua terra d’origine a causa dei numerosi vantaggi basati su maggiori contatti, relazioni e possibilità ulteriori di nascondersi continuamente dalle indagini dello Stato. Dall’ultimo avvistamento del boss erano passati così tanti anni che ormai circolavano in rete solo ed esclusivamente ricostruzioni del suo volto fatte al computer.

Matteo Messina Denaro, la disfatta del boss di Castelvetrano: duro colpo alla struttura della criminalità organizzata

Arrestato dopo 30 anni di latitanza, Matteo Messina Denaro è stato ed è ancora oggi il capo attuale di quella mafia siciliana che è riuscita ad inserirsi nel tessuto economico del nostro Paese in una maniera ancora più simbiotica rispetto alla mafia tradizionale dei Corleonesi e quindi a quella di Totò Riina. Ciò che è accaduto oggi 16 Gennaio 2023 è un enorme colpo alla struttura organizzativa della mafia e una grandissima vittoria per il nostro Paese. La zona trapanese era considerata una delle più povere all’interno dello schema della criminalità organizzata ma l’operato e l’abilità di Matteo Messina Denaro riescono a prendere il sopravvento sul resto del territorio e a trasformarlo in una struttura impenetrabile. Ad oggi, possiamo dunque considerare la mafia di Messina Denaro come la più imprevedibile, più pericolosa e più difficile da arrestare di tutti i tempi.

Mattino 5, il boss della mafia trapanese catturato in una clinica a Palermo: aveva problemi di salute

Il boss della mafia trapanese è stato arrestato in pieno centro a Palermo, precisamente alla clinica Maddalena. Si presume, infatti, che Matteo Messina Denaro si sia recato in clinica a causa di controlli urgenti per via dei alcuni problemi di salute. Anche in passato, dalle indagini effettuate dagli inquirenti c’era il sospetto che il boss avesse delle complicazioni dal punto di vista salutare. L’inchiesta è stata portata avanti dal procuratore di Palermo Maurizio De Lucia e dal procuratore aggiunto Paolo Guido e dai Carabinieri del ROS.

La cattura del latitante numero uno d’Italia, l’ultimo boss di enorme rilevanza è stato un colpo magistrale e di grande importanza. Oggi il boss di Castelvetrano ha 60 anni. Erede di Totò Riina e di Bernardo Provenzano, è una delle menti delle stragi di Capaci e Via d’Amelio, mandante ed esecutore di innumerevoli attentanti: Firenze, Milano, Roma. Per tutto questo tempo aveva continuato ad operare in silenzio facendo affari con politici e imprenditori, finiti spesso e volentieri in arresto dopo alcune confische.