go

Matteo Renzi vuole fare il conduttore televisivo: diventerà come Irene Pivetti?

Matteo Renzi ha dichiarato di non escludere in futuro una carriera come conduttore televisivo: c'è un precedente illustre

Pubblicato da Simone Morano Giovedì 21 novembre 2013

Matteo Renzi vuole diventare un conduttore tv? La bomba sganciata nelle corse ore dalle agenzie, frutto di un’anticipazione dell’intervista rilasciata dal sindaco di Firenze a Vanity Fair, ha immediatamente scatenato i commentatori politici e non. Certo, la passione dell’aspirante segretario del Partito Democratico per il piccolo schermo è evidente e nota a tutti, e lui stesso non nasconde il piacere di apparire in televisione. Quindi corriamo il rischio di vederlo presentare il Festival di Sanremo tra qualche anno?

In primo luogo, è bene riportare le dichiarazioni che Renzi ha rilasciato al settimanale, intervistato dal direttore del tedesco Die Zeit Giovanni Di Lorenzo: “A 38 anni sei pronto per fare tutto: solo in Italia si pensa che uno alla mia età sia ancora giovane. L’età non è un problema, anzi, spero di avere una vita anche dopo la politica. Mi piacerebbe insegnare. Oppure diventare conduttore televisivo, che so…“.

Insomma, il primo cittadino fiorentino non ha proprio dichiarato di aspirare a una carriera televisiva, e le sue frasi sono state ingigantite e amplificate: come spesso accade, da un grammo di farina è stata cucinata una torta enorme. Detto ciò, non si può non notare come egli ami stare davanti alle telecamere. Ormai conosciuta a tutti è la sua partecipazione a La ruota della fortuna, al fianco di Mike Bongiorno (come concorrente, ovviamente).

Negli ultimi tempi, invece, da quando ha deciso di provare a diventare premier, le sue apparizioni sul piccolo schermo sono state numerose, e non poco sorprendenti. Facile ricordare la sua ospitata ad Amici, accanto a Maria De Filippi. Ma tra una Lilli Gruber a Otto e mezzo e un Bruno Vespa a Porta a Porta, il buon Matteo ha trovato anche il tempo di farsi intervistare dalle Iene, da Michele Santoro a Servizio Pubblico, da Maurizio Crozza… e l’elenco sarebbe lunghissimo.

Insomma, Matteo Renzi sarà la nuova Irene Pivetti? Il paragone sembra azzardato: eppure l’ex presidente della Camera, una volta abbandonato il Parlamento, si è dedicata, anche con un certo successo, alla carriera nel mondo dello spettacolo.

Da Fa’ la cosa giusta su La7 a Giallo 1 su Italia 1, passando per la Buona Domenica di Maurizio Costanzo e il Liberi tutti di Rete4, la sorella di Veronica Pivetti ha cercato di lasciarsi alle spalle Montecitorio. Renzi in Parlamento non ci è ancora arrivato, ma chissà, magari tra qualche anno lo vedremo presentare Bisturi! Nessuno è perfetto al fianco di Platinette.