Lino Guanciale, spunta un retroscena privato: “Sono sopravvissuto quando…”

Simonetta Viola
  • Uomini e Donne, Isola dei famosi
  • Autrice esperta di fiction e serie tv
06/08/2022
Lino Guanciale, spunta un retroscena privato: “Sono sopravvissuto quando…”

Arriva la confessione dell’attore sul suo passato: ecco cosa ha dichiarato

Lino Guanciale è uno degli attori sulla cresta dell’onda del momento. Apprezzato interprete in Noi, ma anche ne La porta Rossa e ovviamente ne Il Commissario Ricciardi. Proprio in questo periodo estivo poi sta girando le nuove puntate della prossima stagione del commissario da capello brillantinato. Durante le riprese, tuttavia, è stato intercettato dai microfoni di Stefania Zizzari per Tv, Sorrisi e Canzoni e ha avuto modo di raccontare un momento del suo passato in cui è stato costretto a sopravvivere. Le sue parole in merito: “Il primo giorno di ritorno sul set dopo il lockdown severo del 2020. Quando nel giugno del 2020 siamo tornati a girare ‘L’allieva’, e poi ‘Ricciardi’, ho pensato che stavamo cercando di sopravvivere in qualche modo e mi sono sentito molto fortunato.” Quello che ha chiuso in casa la popolazione italiana nel 2020 è stato indubbiamente un momento molto difficile che ha colpito tutti, anche attori famosi come Lino Guanciale. Ma parlando di sopravvissuti non si può pensare alla nuova fiction che lo vede protagonista e che partirà nella prossima stagione televisiva. Intercettato dai microfoni del magazine, ha infatti avuto modo di raccontare com’è stata la sua esperienza sul set.

Sopravvissuti, Lino Guanciale confessa: “Ho lavorato con…”

Una delle ultime fatiche dell’attore è proprio la fiction Sopravvissuti che andrà in onda, come anticipato, durante la prossima stagione televisiva. Lino Guanciale poi vestirà i panni di Luca Giuliani, un comandante di una barca a vela di ultima generazione. Tuttavia, il contesto marinaresco non è quello che conosceva meglio, in quanto egli stesso si definisce un “montanaro”. Per questo ha raccontato ai microfoni di Tv, Sorrisi e Canzoni, di aver dovuto studiare molto e di aver affiancato anche figure tecniche per potersi calare meglio nella parte. Le sue parole in merito: “Ho dovuto studiare. Ho lavorato con tre skipper che mi hanno aiutato ad acquisire padronanza della gestualità sulla barca per rendere plausibile il modo in cui il mio personaggio si muove a bordo, manovra le sartie e tutta la macchina.” Al suo racconto poi ha aggiunto anche altri particolari, ammettendo di aver imparato a fare anche i nodi. Ma si è spinto oltre perché ha imparato anche a farli con una mano sola. Ha ammesso che il nodo che gli viene meglio è quello della gassa d’amante.

L’attore si racconta ma sul suo futuro ammette: “Sto cercando di…”

Infine, Lino Guanciale ha avuto modo di parlare del suo futuro. Nell’immediato, infatti, andranno in onda le tre fiction su cui si è concentrato negli ultimi tempi: Sopravvissuti, Il Commissario Ricciardi e La porta rossa. In questi ultimi interpreta dei personaggi particolarmente drammatici e per questo la giornalista di Tv, Sorrisi e Canzoni che l’ha intercettato gli ha chiesto se avesse in programma altri ruoli, magari più leggeri. La sua risposta: “Spero presto. Per ora questi sono i personaggi che ho trovato più sfidanti e che hanno corde diverse da quelle brillanti con le quali il pubblico mi ha conosciuto. Ci sono però altre cose belle, che sto cercando di concretizzare in questo periodo.” E nel frattempo tornano in replica le puntate del successo che l’ha lanciato: La dama velata.