go

Lamberto Sposini migliora, la famiglia chiede privacy

Continuano a migliorare le condizioni di Lamberto Sposini, ancora in prognosi riservata al Gemelli di Roma

Pubblicato da Giorgia Iovane Martedì 24 maggio 2011

Lamberto Sposini migliora, la famiglia chiede privacy

Le condizioni di Lamberto Sposini continuano a migliorare lentamente ma costantemente. L’ultimo bollettino medico diramato questo pomeriggio dai professori Maira e Proietti, a capo dello staff medico del Gemelli che ha in cura il giornalista dallo scorso 29 aprile, parla, infatti, di un miglioramento delle condizioni generali e neurologiche di Lamberto Sposini, ancora in prognosi riservata e ancora ricoverato presso il reparto di terapia intensiva. Intanto la famiglia del giornalista chiede privacy e ha dato disposizioni allo staff medico di diffondere bollettini solo in caso di significative variazioni del quadro clinico.

L’atteso, definitivo risveglio di Lamberto Sposini non è ancora avvenuto: a quasi un mese dall’emorragia cerebrale che ha colpito il popolare giornalista poco prima de La Vita in Diretta dedicato al matrimonio di William e Kate, lo scorso 29 aprile, non è stata ancora sciolta la prognosi sulle sue condizioni, che però vengono dichiarate stabilmente in miglioramento.
 
I telespettatori attendono con ansia l’annuncio di Sposini fuori pericolo e aspettano di avere un quadro delle conseguenze neurologiche dell’emorragia; nel frattempo, però, la famiglia chiede alla stampa il rispetto della privacy e di non indugiare sulla vita privata di Lamberto Sposini.
Ringraziando tutte le persone che in queste settimane hanno manifestato simpatia e solidarietà per Lamberto, i familiari ricordano le norme sulla privacy e il rispetto in ogni caso dovuto, soprattutto in considerazione del fatto che sono coinvolti minori, oltre a persone anziane” si legge in una nota stampa diffusa poco fa dalla famiglia del giornalista umbro. I familiari, inoltre, “pregano gli organi di informazione di attenersi esclusivamente ai bollettini medici che saranno diramati in caso di variazioni significative delle condizioni cliniche del paziente“.
 
Il momento per Sposini e famiglia continua ad essere delicato: in attesa del prossimo bollettino medico, che ci auguriamo foriero di buone notizie, facciamo a Lamberto Sposini e ai suoi cari i nostri migliori in bocca al lupo.