Lamberto Sposini dimesso dal Gemelli: ora l’attende una lunga riabilitazione

Pubblicato da Fulvia Leopardi Lunedì 11 luglio 2011

Lamberto Sposini dimesso dal Gemelli: ora l’attende una lunga riabilitazione

Buone notizie per i fan di Lamberto Sposini, dimesso pochi minuti fa dal reparto di Neurochirurgia dell’ospedale Gemelli di Roma, dove era ricoverato dallo scorso 29 aprile per un’emorragia cerebrale, che aveva causato un esteso ematoma rimosso grazie a un intervento neurochirurgico. A 73 giorni dal ricovero, spiega una nota del Gemelli, le condizioni neurologiche di Sposini documentano un ottimo recupero delle funzioni cognitive e motorie, ma il giornalista avrà bisogno di un ulteriore lungo periodo di riabilitazione neurologica per un recupero dei deficit tuttora presenti.

Lamberto Sposini si sta lentamente riprendendo dalla grave emorragia cerebrale che lo aveva colpito lo scorso aprile: il giornalista, che pochi giorni fa era uscito dalla terapia intensiva, è stato dimesso questa mattina dal reparto di Neurochirurgia del Policlinico universitario “Agostino Gemelli” di Roma e sarà ora ricoverato presso un centro specializzato in neuro-riabilitazione.

A dare la notizia è stato il professor Giulio Maira, ordinario di Neurochirurgia che con la sua equipe ha operato Sposini dopo che il giornalista era stato portato al Gemelli in codice rosso per l’emorragia cerebrale, che aveva causato un esteso ematoma. “Al momento attuale – spiega la nota del professore – le condizioni neurologiche di Sposini documentano un ottimo recupero delle funzioni cognitive e motorie. Il giornalista, tuttavia, necessita di un ulteriore lungo periodo di riabilitazione neurologica per un recupero deficit tuttora presenti