La storia ultima puntata Rai, le lacrime del pubblico: “Finale straziante”

Simonetta Viola
  • Esperta della soap Il paradiso delle signore
  • Autrice esperta di Uomini e Donne e Grande Fratello
24/01/2024
La storia ultima puntata Rai, le lacrime del pubblico: “Finale straziante”

Ascolti record per la fiction di Rai1: tutti i dati ed i commenti dei telespettatori

Come prevedibile, la fiction La storia ha nuovamente battuto ogni record e spazzato via la concorrenza. Dopo aver registrato un grande seguito di pubblico lunedì 22 gennaio con la terza puntata che si scontrava con la finale di Supercoppa Italiana, ha fatto il boom anche contro il reality di Canale5. Arriva, quindi, il successo prevedibile per la miniserie in quattro puntate per la regia di Francesca Archibugi. Vediamo insieme un po’ di dati. Nella serata di lunedì 22 gennaio i telespettatori che hanno guardato La storia sono stati 3 milioni 716 mila con uno share complessivo del 20,5%. Dopo questo eccellente risultato contro una finale di calcio molto attesa dal pubblico italiano, è arrivata la vittoria con il finale di stagione. Infatti, la puntata del 23 gennaio ha registrato dati da capogiro che hanno battuto la concorrenza. Gli spettatori di Rai1 sono stati per la serata di martedì 3 milioni 466 mila a fronte dei 2 milioni 508 mila del Grande Fratello. Lo share de La storia, quindi, si attesta al 19,37% a fronte di quello del Grande Fratello che si attesta al 18,97%. In molti telespettatori hanno espresso sul profilo Instagram della Rai il loro parere sul finale della serie: ha diviso esattamente come ha fatto il romanzo da cui è ispirato. Il punto di convergenza, però, è stato unico: “Un finale straziante”.

Grande successo per la fiction con Jasmine Trinca: ultima puntata de La storia da brivido

La puntata de La storia andata in onda martedì 23 gennaio chiudeva con gli episodi numero 7 ed 8 il ciclo di puntate riservate alla fiction per la regia di Francesca Archibugi. Nell’ultimo appuntamento, infatti, è andata in onda la sublime interpretazione di Jasmine Trinca nei panni di Ida Ramundo. Attraverso il suo lavoro il pubblico ha potuto vivere e sentire sulla pelle le tragedie che l’hanno vista protagonista. La donna ha cominciato la sua lenta risalita in seguito alla fine della guerra. Non è stato per nulla facile soprattutto quando arriva la prima tremenda notizia della sua vita. Nino, il figlio maggiore, ha perso la vita in un incidente stradale. Il ragazzo scappava da un posto di blocco in quanto trasportava con sé un ingente quantitativo di armi da rivendere al mercato nero. A dir poco straziante la scena del dolore della donna che ha dovuto riconoscere il figlio all’obitorio, seguita dall’altrettanto straziante scena in cui torna a casa e cercando di non far prendere coscienza a Useppe della triste realtà si chiude in stanza annichilita dal dolore.

La storia, il dolore di Ida Ramundo non ha fine: il triste epilogo

Purtroppo la vita di Ida Ramundo è stata piuttosto atroce con lei e Francesca Archibugi e Jasmine Trinca hanno fatto del capolavoro di Elsa Morante il capolavoro di Rai1. L’interpretazione già eccellente dell’attrice romana si è fatta ancora più intensa quando purtroppo intuirà che qualcosa con Useppe non sta andando nel verso giusto.

Le scene finali sono concitate più che mai in un climax che porta alla tragedia inaspettata. La donna rientra a casa e trova il figlio esanime. Lo veglia fino alla morte e quando due giorni dopo i vicini chiamano la polizia per capire cosa stia succedendo si avrà la triste notizia che lascia i telespettatori sotto shock. La donna ha vegliato il corpo senza vita di Useppe per due giorni; non è più in grado di intendere e di volere. Sono le parole di Remo a raccontare il triste epilogo della donna che ha perso il lume della ragione insieme alla vita dei suoi figli.