Il Collegio 7 non convince il pubblico. La critica: “Dovevano osare di più”

Sara Barbieri
  • Esperta di Uomini e Donne, Amici e Grande Fratello Vip
13/11/2022
Il Collegio 7 non convince il pubblico. La critica: “Dovevano osare di più”

Il Collegio 7: non convince più i telespettatori come una volta

Il Collegio è senza ombra di dubbio uno dei programmi di punta di Rai Due. Infatti, il celebre docu-reality è arrivato alla sua settima edizione e il viaggio nel 1958 continua per i nostri amati collegiali. Tuttavia, nonostante il grande successo delle prime edizioni dello show, adesso pare proprio che l’effetto ‘novità’ si sia un po’ esaurito. Effettivamente, nel corso di queste sette stagioni, la formula de Il Collegio è sempre stata la stessa e forse ora sarebbe necessario modificare qualcosa e sorprendere il pubblico da casa. Basti pensare, difatti, che la trasmissione di Rai Due non riesce più a collezionare milioni e milioni di telespettatori come accadeva nelle prime stagioni. Dunque, come sostiene Platinette nella sua rubrica di DiPiù Tv, al Collegio servirebbe una piccola rivoluzione.

Platinette su Il Collegio: “Forse si doveva osare di più”

Come ha scritto Platinette sulle pagine di DiPiù Tv, Il Collegio 7 avrebbe dovuto osare di più e tentare qualche nuovo cambiamento per stupire gli spettatori affezionati dello show. “Forse si doveva osare di più, una piccola rivoluzione?” – si legge appunto sul celebre magazine. Insomma, a detta del conduttore le novità di questa settima edizione non sono state sufficienti per far decollare il programma targato Rai. “Hanno fatto le valigie Luca Raina, docente di Storia, e Alessandro Carnevale, insegnante di Arte.” – ha quindi detto, menzionando anche la storica prof Petolicchio, grande assente di questa stagione. E ancora: “Al posto della voce narrante ormai quasi storica di Giancarlo Magalli, ora c’è quella di Nino Frassica: in questa veste, dobbiamo dirlo, il grande comico siciliano nulla aggiunge al programma, e semmai qualcosa toglie.” – ha poi concluso.

Platinette a proposito del Collegio: “Questi telespettatori si siedono sempre meno davanti alla tv”

Come sappiamo bene, Il Collegio ha fatto enormi risultati in passato in termini di ascolti. Si pensi addirittura che nelle sue edizioni più fortunate è stato capace di attirare su Rai Due anche due milioni e mezzo di telespettatori, in media. Dunque stiamo parlando di un traguardo piuttosto importante. Adesso, però, questa fase pare che si sia esaurita e gli ascolti sono scesi, e non poco. Basti pensare infatti che la terza puntata del Collegio non è andata oltre il milione di spettatori.

Secondo Platinette, il pubblico più giovane starebbe riconfermando il proprio interesse per il docu-reality più famoso della televisione. Peccato però, che sembra che i giovani preferiscano seguire le vicende de Il Collegio 7 in altre piattaforme e quindi non in tv. “Questi telespettatori si siedono sempre meno davanti al televisore perché seguono il programma in modi diversi, tra Rai Play, i video di YouTube e le accese discussioni sui social, dove i giovanissimi sono molto presenti.” – sostiene per l’appunto Platinette.