HBO, in arrivo una serie osé da Mark Wahlberg e Steve Levinson?

Pubblicato da Fulvia Leopardi Venerdì 20 agosto 2010

HBO, in arrivo una serie osé da Mark Wahlberg e Steve Levinson?

Cosa vi viene in mente se vi diciamo “Hung – Ragazzo Squillo” e “Dario segreto di una squillo perbene”? Ecco, se vi piace il genere ‘piccante’, allora incrociate le dita e sperate che Mark Wahlberg (Entourage) e Steve Levinson (Boardwalk Empire) riescano, assieme a James Frey (autore poco noto in Italia ma dal grande successo ‘controverso’ negli Usa), a portare a termine il loro progetto, uno show incentrato sul mondo del porno.

HBO non è nuova a serie controverse, ma questa rischia veramente di diventare LA serie controversa per eccellenza (sempre che Femme Fatales di Cinemax non dia più scandalo): già impegnati con Entourage e Boardwalk Empire, Mark Wahlberg e Steve Levinson – che già fanno squadra per una serie politica senza titolo sempre per HBO – stanno lavorando assieme allo scrittore Mark Frey per uno show dedicato al mondo del porno, che avrà un cast quanto più reale possibile visto che vi dovranno apparire attori e star del genere a luci rosse.

Pochi i dettagli sulla serie, ancora senza titolo, che racconterà le avventure di una brava ragazza del midwest che viene convinta dal suo fidanzato a spostarsi a Los Angeles per diventare una star; non è chiaro se il fidanzato la indirizzerà alle luci rosse o se tenterà l’avventura nel settore dopo aver fallito ad Hollywood, di certo la protagonista finirà a lavorare per una compagnia che produce video hard e che è ‘assediata’ dai numerosi competitor via internet.

Una serie che – come già Hung, sempre di HBO, dove si raccontano le avventure di un insegnante/allenatore costretto a diventare gigolò vista la scarsità cronica di denaro – sarà dunque reale (sono diversi i casi di wannabe star che diventano pornostar, senza considerare che a causa all’avvento di YouTube e del suo gemello a luci rosse, il porno tradizionale è in crisi) e che Frey descrive come epica e mai vista prima: “Sarà un viaggio epico nel business a luci rosse di Los Angeles – queste le parole del romanziere– e racconteremo storie che nessuno ha mai raccontato prima, andando in posti mai visti prima”.