Grande Fratello Vip, lamentele nella casa: Charlie Gnocchi accusa il gruppo

Grande Fratello Vip, lamentele nella casa: Charlie Gnocchi accusa il gruppo

Tra i concorrenti non c’è molta armonia neanche durante il pranzo

Nella casa del Grande Fratello non sembra più esserci quella atmosfera creata durante i primi giorni. La nascita di simpatie ed antipatie, unita alla stanchezza ed allo stress accumulati da settimane di convivenza forzata, continua a portare alla luce situazioni poco gradite da alcuni concorrenti. Ognuno ha le sue abitudini e non tutti sono in grado di adeguarsi a quelle degli altri, portando così alla nascita di battibecchi considerati futili in situazioni normali. A smuovere le acque, questa volta, sembra essere stato Charlie Gnocchi non contento della mancanza di unità da parte del gruppo. Charlie si rivolge a Luca palesando il proprio dispiacere alla vista di determinate situazioni. Il motivo principale di tale dispiacere sembrerebbe essere la differenza nella scelta dell’orario riservato al pranzo.

Accuse e discordie in cucina durante la preparazione del pranzo

La mattinata non sembra essere iniziata nel migliore dei modi per i concorrenti del Grande Fratello, soprattutto con la nascita di situazioni poco gradite all’interno della cucina. La scoperta di vari pacchi di zucchero lasciati aperti e la presenza di stoviglie sporche non hanno certo animato in maniera positiva e pacifica gli umori all’interno della casa, portando dello scontento tra i vari concorrenti, ma non sembra essere tutto: il radiofonico Charlie Gnocchi, già accusato di essere il burattino del GF Vip, ha palesato il suo dispiacere nel non vedere quella unità sperata all’interno del gruppo. “I piatti sono a tavola, ma non c’è nessuno” ha detto rivolgendosi ad Antonella e venendo forse frainteso dai vari concorrenti che non sembrano essere particolarmente infastiditi dalla situazione.

Luca e Antonella non accettano il richiamo di Charlie

Luca continua a preparare il pranzo anche mentre Charlie lamenta l’assenza di unità nel gruppo, spiegando all’artista fidentino che non è lui la persona alla quale dover dire certe cose. “Non puoi venirlo a dire a lui che sta cucinando” riferisce Antonella, intervenuta a difesa di Luca che non trattiene di certo il suo pensiero: “invece di apprezzare il fatto che uno cucina per voi venite a lamentarvi con me che la gente non sta a tavola”. Charlie continua però con le sue, specificando che dovrebbero aspettare e mangiare tutti insieme. “Allunghiamo il tempo del mangiare in modo che la tavola si riempia”, specifica Charlie dicendo a Luca che non è a lui che sta dando la colpa, “mi dispiace che ti sei messo a preparare per tutti e poi…”. Nel frattempo c’è chi è già a tavola ed Antonella cerca di trovare una soluzione per calmare un po’ le acque: “visto che la maggior parte siamo qua, andiamoci tutti a sedere”, ma per Luca non sembrano esserci problemi “chi vuole mangiare ora mangia ora, chi vuole mangiare dopo mangia dopo”. Le teste nella casa sono molte e non tutti apprezzano le abitudini degli altri. Come proseguirà questa convivenza?