GF Vip 7, Alfonso Signorini svela: “Ho lottato per avere Giovanni Ciacci”

Raffaele Ciniglio Ainis
  • Esperto di Isola dei Famosi, Amici e Uomini e Donne
05/08/2022
GF Vip 7, Alfonso Signorini svela: “Ho lottato per avere Giovanni Ciacci”

Alfonso Signorini ha vinto una battaglia: ecco perchè ha voluto a tutti i costi il costumista

Da qualche giorno è ufficiale che Giovanni Ciacci farà parte del cast del GF Vip 7. Dopo l’annuncio del suo inserimento nel cast, è arrivato anche il ‘coming out’ a proposito della sua sieropositività. Il conduttore del reality, durante un’intervista a Libero, ha deciso di rompere il silenzio a proposito delle motivazioni che lo hanno spinto a optare proprio per lui. Ebbene scritturare Ciacci non è stata una passeggiata, infatti per regolamento un sieropositivo non avrebbe potuto partecipare a un reality show, ma per il direttore di Chi non è più ammissibile in questo periodo storico porre certi veti, soprattutto visti i progressi medici fatti: “Quel divieto in tv era comprensibile negli anni 80 quando di Aids si moriva sempre. Ma, da dieci anni, con le cure antiretrovirali il malato sopravvive, vive come una persona normale. Sicché ne ho fatto una battaglia di principio”

Il GF Vip 7 cambia le regole: per il conduttore è importante tenere alto anche l’impegno civile

Alfonso Signorini ha parlato in maniera molto lucida durante la sua intervista, sottolineando un paio di aspetti molto interessanti. Pur essendo un programma che regala principalmente perle di gossip e di ‘trash’, per il conduttore non bisogna comunque tralasciare anche un impegno civile che porta a trattare determinate tematiche a partire dalle storie dei suoi concorrenti. La storia di Ciacci, in tal senso, sarà un vero e proprio unicum che ruberà le scene della prima serata portando un tema estremamente particolare come quello dell’Hiv nelle case degli italiani. Fortunatamente, ha spiegato Alfonso, Mediaset ha capito quali erano le intenzioni del conduttore e anche che quel divieto non era più attuabile al giorno d’oggi, motivo per cui l’azienda televisiva è riuscita ad adeguarsi ai tempi cambiando le proprie regole e le proprie ‘leggi’.

Giovanni Ciacci fa coming out prima del programma: ecco la sua storia con la malattia

Come detto poc’anzi, dopo l’annuncio della sua partecipazione al reality, Giovanni Ciacci ha raccontato di essere da tempo affetto di Hiv. La sieropositività, nonostante i progressi medici, ancora oggi vive di molti pregiudizi e per questo c’è spesso tanta ignoranza dovuta anche alla poca informazione. Ciacci ha raccontato con grande forza e spirito d’animo della sua battaglia con la malattia, ma ci ha anche tenuto a sottolineare con forza quanto il mondo sia cambiato negli ultimi tempi e quanto oggi non sia più invalidante. Se una quarantina d’anni fa la sopravvivenza era un miraggio spesso poco raggiungibile, oggi con i progressi medici un sieropositivo riesce a condurre una vita assolutamente normale senza alcun tipo di limitazione. Anche la longevità è aumentata, infatti a differenza di decenni fa le persone vivono normalmente tranne in casi particolari.