Gangsta Boo è morta, addio alla rapper dei Three 6 Mafia: aveva 43 anni

Gianluca Di Fuccia
  • Esperto di Oggi è un altro giorno, Grande Fratello Vip, Amici, Uomini e Donne, Tale e Quale Show, Ballando con le stelle, Isola dei famosi, Gossip, Attualità
02/01/2023
Gangsta Boo è morta, addio alla rapper dei Three 6 Mafia: aveva 43 anni

Gangsta Boo si è spenta, l’intera scena Rap in lutto: ritrovati narcotici su di lei

Lola Mitchell, conosciuta dal mondo interno e soprattutto dall’intera scena musicale del genere Rap, col nome d’arte di Gangsta Boo è morta. Aveva 43 anni e deve il suo riconoscimento e il suo successo alla solida presenza all’interno del celebre gruppo musicale di Memphis, Three 6 Mafia, in cui ha militato per lungo tempo. La sua morte, infatti, oltre che dai media americani, è stata annunciata anche da Dj Paul, membro storico e fondatore del gruppo. Gangsta Boo è stata una delle piu’ grandi icone dominanti del genere Rap all’interno di una scena musicale quasi totalmente di stampo maschile. Le cause della morte di Lola Mitchell non sono chiare e di conseguenza non sono state ancora rese note. C’è l’ipotesi di un possibile legame col mondo delle sostanze stupefacenti a causa di un evento precedente che ha riguardato proprio il fratello della donna. Egli era in sua compagnia quando è stato trasportato in ospedale in seguito ad un’overdose. Quest’ultimo è riuscito a salvarsi ma Gangsta Boo non ce l’ha fatta. Nelle dichiarazioni rilasciate da TMZ è riportato che la causa della morte della donna potrebbero essere dovute al ritrovamento di narcotici.

Lo storico fondatore dei Three 6 Mafia porge l’ultimo saluto a Lola Mitchell: “Eravamo assieme solo tre settimane fa”

Dj Paul, ha voluto dare il suo ultimo saluto all’amatissima rapper postando una bellissima foto che ritrae quest’ultima nell’atto di mettere dei dischi: “Eravamo assieme solo tre settimane fa” ha scritto il fondatore dello storico gruppo. Tantissimi i commenti e i messaggi di cordoglio e di addio non solo dai suoi fan ma anche da tantissimi volti noti del panorama musicale: da Missy Elliot a EL-P, Juicy J, Quest Love, GloRilla. Lola Mitchell ha dato inizio alla sua carriera fin da quando era giovane, scrivendo in primis poesie e approdando così nei Three 6 Mafia. Ad intuire la sua bravura eccezionale e il suo talento fu proprio Dj Paul che la scoprì in un talent show quando la donna aveva solo 14 anni.

Gangsta Boo, una carriera ricca di successi fin da giovanissima: dai Three 6 Mafia all’album da solista

Costruendo successo dopo successo, Lola Mitchell arrivò nei primi anni Novanta ad edificare con tutte le sue forze una carriera da solista. A tal proposito, il uso debutto avvenne con un album del tutto originale, intitolato Enquiring Minds che scalò le classifiche, posizionandosi al quarantaseiesimo posto della Billboard 200. In seguito al grande successo, Gangsta Boo pubblicò un altro album intitolato Both Worlds 69 e un altro ancora, Enquiring Minds II: The Soap Opera.

Proprio alla stessa rivista Billboard 200, la donna qualche settimana fa aveva rilasciato notevoli dichiarazioni rispetto alla sua eredità artistica affermando: “Direi onestamente che devo ammettere, con rispetto e umiltà, che io sono un modello. Sento il mio ritmo in molti uomini e donne rapper, il mio suono è il suono di Memphis. È il suono Gangsta Boo, è il suono Three 6 Mafia. Quindi, sono un modello e indosso questo distintivo con orgoglio.”