go

Fiction Rai, Lo Scandalo della Banca Romana

RaiUno trasmette stasera, domenica 17 gennaio, e domani la miniserie in due parti Lo Scandalo della Banca Romana

Pubblicato da Giorgia Iovane Domenica 17 gennaio 2010

Fiction Rai, Lo Scandalo della Banca Romana

RaiUno propone questa sera, domenica 17, e domani la miniserie in due parti Lo Scandalo della Banca Romana, una ricostruzione del ‘primo’ intrigo politico-economico dell’Italia appena unificata. Una storia esemplare da cui sembra, però, che le classi politiche e le Elites finanziarie non abbiano imparato molto. Tra i protagonisti Beppe Fiorello, nel ruolo di un giornalista chiamato a seguire il caso, e Lando Buzzanca, cui è affidato anche il martedì fictional della Rai con Io e Mio Figlio – Nuove Storie per il Commissario Vivaldi.

Dedico la mia fiction a tutti i politici e consiglio loro di guardare attentamente i colleghi del passato“: così Beppe Fiorello ha invitato la classe politica italiana a seguire Lo Scandalo della Banca Romana, miniserie in due parti diretta da Stefano Reali in onda stasera e domani su RaiUno che ricostruisce il ‘crack’ dell’istituto di credito, ex Banca dello Stato Pontificio, che trascinò con sé migliaia di piccoli risparmiatori e svelò una rete di collusioni politiche-finanziarie che travolse il Governo Giolitti tra il 1889 e il 1893.
 
Una storia certo attuale, come sottolinea sempre Beppe Fiorello che definisce la fiction “una copia da carta carbone dell’attuale situazione italiana e mondiale, in cui capita che la politica faccia l’occhiolino all’economia sporca e al malaffare. Ieri come oggi, quando c’è un crollo, tutti alzano le braccia dicendo che è colpa del sistema. Io spero che questa fiction dia la possibilità ai politici di non cadere negli stessi errori. Molti si indigneranno per il parallelismo, – chiude Fiorello – ma la voce più giusta sarà quella del pubblico, che riconoscerà l’attualità della fiction“.
 
Fiorello interpreta il ruolo di Mattia, giovane giornalista siciliano che si trasferisce a Roma per lavorare in un grande giornale dove trova l’appoggio e il sostegno del direttore Claudet, interpretato da Vincent Perez. Ben presto, però, Mattia capirà di essere parte di un complesso ingranaggio fatto di corruzione e asservimento al potere.
Lo Scandalo della Banca Romana è la madre di tutti gli scandali finanziari del secolo scorso e del nuovo millennio – ha detto il regista Stefano Reali – Abbiamo raccontato la verità su personaggi come Crispi e Giolitti che sono usciti illibati da un processo in cui erano pesantemente coinvolti”.
 
Nel cast troviamo Andrea Osvart, nella parte di Renata, bellissima donna di potere, e Lando Buzzanca in quella di Bernardo Tanlongo. La miniserie, nata da un’idea di Alessandro Jacchia con soggetto di Luigi Calderone, Laura Ippoliti e Andrea Purgatori e la sceneggiatura di Laura Ippoliti, Andrea Purgatori e Stefano Reali è una coproduzione RaiFiction e Albatross Entertainment, la stessa produzione de La Vita Rubata. In basso il backstage.
 

https://youtube.com/watch?v=snYbJ0V5U4w