go

Fabrizio De André – Principe libero, su Rai 1 il film: cast, anticipazioni, trama e trailer

Il 13 e il 14 febbraio 2018 Rai 1 trasmette il film Fabrizio De André - Principe libero, la cui trama è incentrata sulla vita del cantautore genovese. In un cast ricco di attori giovani, spunta anche la partecipazione di Ennio Fantastichini nei panni di Giuseppe, il padre del protagonista. Scopriamo le prime anticipazioni sulla storia della pellicola pensata per la tv e per il cinema.

Pubblicato da Luana Rosato Lunedì 12 febbraio 2018

Fabrizio De André – Principe libero, su Rai 1 il film: cast, anticipazioni, trama e trailer
Ansa – Luca Marinelli in una foto di scena del film ‘Fabrizio De Andrè – Principe Libero’ / Ansa

Il 13 e il 14 febbraio 2018, Rai 1 trasmette il film Fabrizio De André-Principe libero, incentrato sulla storia del cantautore genovese. Nel cast della pellicola, realizzata per il piccolo e il grande schermo, figurano attori come Luca Marinelli – nei panni del protagonista – e Valentina Bellè – nel ruolo di Dori Ghezzi, moglie dell’artista.

Come svelano le anticipazioni sulla trama e il trailer sul film Fabrizio De André-Principe libero, la pellicola è interamente dedicata alla storia del cantante e autore rappresentato dal punto di vista più umano. La mini serie in onda su Rai 1 è stata co-prodotta da Rai Fiction e Bibi Film, scritta da Francesca Serafini e Giordano Meacci e diretta da Luca Facchini, ed è ‘una biografia diversa dal solito, una rilettura, ma non documentario’ – ha assicurato Eleonora Andreatta, direttrice di Rai Fiction – ‘Le musiche e le canzoni di De Andrè sono protagoniste, ci accompagnano nei fatti della sua vita’.

Il trailer di Fabrizio De Andrè-Principe Libero

Il trailer del film Fabrizio De Andrè-Principe Libero ha anticipato l’uscita della pellicola al cinema, dove è stata trasmessa il 23 e il 24 gennaio 2018.

Fabrizio De André-Principe libero, anticipazioni sul film

Il film su Fabrizio De Andrè in onda il 13 e il 14 febbraio 2018 – in concomitanza con l’anniversario del suo compleanno, il 18 febbraio – è ‘un progetto importante che si inserisce nel cambiamento del canale che sta mettendo l’arte al centro, in modo preponderante’, ha fatto notare il direttore di Rai 1, Angelo Teodoli.

Le anticipazioni sul biopic svelano che le canzoni del poeta scandiscono il viaggio attraverso le tappe principali della sua vita e l’interprete di De Andrè, Luca Marinelli, ha inciso personalmente con l’aiuto di una band brani storici come Rimini, La canzone di Marinella, Canzone dell’amore perduto, Il pescatore o Canzone del Maggio.

Ed è proprio Marinelli che, dopo una lunga ricerca da parte di Dori Ghezzi e della produzione, è stato scelto come attore perfetto per il ruolo del cantautore genovese, ritenuto idoneo per la parte non solo per la grande somiglianza fisica, ma anche per il modo in cui ha scelto di rappresentare – e non interpretare – il protagonista.

La trama di Fabrizio De André-Principe libero

‘Io sono un principe libero e ho altrettanta autorità di fare guerra al mondo intero quanto colui che ha cento navi in mare’ – è la citazione del pirata britannico Samuel Bellamy iscritta nelle note di copertina di uno dei dischi di Fabrizio De André, ‘Le nuvole’, ed è a questa che si ispira il titolo del film di Rai 1.

La mini serie in onda il 13 e il 14 febbraio 2018 sviluppa la trama focalizzandosi sugli eventi principali della vita di De Andrè: si parte dall’infanzia per arrivare ai capolavori dell’età matura, senza dimenticare il racconto sugli anni genoani, il rapporto con la famiglia, l’apprendistato e il ruolo svolto da alcuni grandi amici come Paolo Villaggio (Gianluca Gobbi) e Luigi Tenco (Matteo Martari).

La trama del film non dimentica, inoltre, la panoramica sui primi successi e ‘La canzone di Marinella’ cantata da Mina, fino all’incontro con Dori Ghezzi e al rapimento in Sardegna vissuto insieme alla compagna (che, poi, deciderà di sposare nel 1989) e ai successi degli ultimi anni.

Il cast del film Fabrizio De André-Principe libero

Per la scelta del cast del film Fabrizio De André-Principe libero, Dori Ghezzi ha specificato di aver voluto cercare attori giovani consapevole del rischio che avrebbe potuto correre. I risultati, però, sembra abbiano premiato la sua temerarietà…

Presentazione del film 'Fabrizio De André. Principe libero'
Ansa – Luca Marinelli durante la presentazione alla stampa del film Fabrizio De Andre’, principe libero’ / Ansa

Nei panni del protagonista del film di Rai 1 troviamo, quindi, il giovane Luca Marinelli che ha convinto la moglie di De Andrè proprio per essere stato tra i pochi ad aver avuto dei dubbi nell’interpretare il cantautore.

Classe 1984, Marinelli vanta già un David di Donatello come miglior attore non protagonista per il film Lo chiamavano Jeeg Robot.

Ha esordito sul piccolo schermo nel 2005 con Provaci ancora prof!, mentre la prima parte al cinema l’ha ottenuta grazie al film La solitudine dei numeri primi per la regia di Saverio Costanzo.

?Fabrizio De Andrè. Principe Libero?
Ansa – Luca Marinelli e Valentina Bellè in una foto di scena del film ‘Fabrizio De Andrè – Principe Libero’ / Ansa

Nei panni della seconda moglie di Fabrizio De Andrè, invece, troviamo Valentina Bellè già nota al pubblico di Rai 1 per il ruolo di Lucrezia Tornabuoni ne I Medici e per essere stata la protagonista della serie tv Sirene.

Eppure, nonostante sia giovanissima, la Bellè è anche una delle attrici più ricercate del cinema italiano: ha fatto parte del cast del film Il permesso diretto da Claudio Amendola e di Amori che non sanno stare al mondo di Francesca Comencini.

Presentazione del film 'Fabrizio De André. Principe libero'
Ansa – Elena Radonicich alla presentazione del film ‘Fabrizio De André-Principe libero’ / Ansa

Nel film Fabrizio De André-Principe libero, l’attrice Elena Radonicich interpreta il ruolo di Enrica Rignon (detta Puny), prima moglie del cantautore e madre di Cristiano.

La Radonicich, classe 1985, ha esordito in tv con la serie I liceali 2 nel 2008 ed è stata protagonista di 1992 e 1993 – serie tv di Sky – Luisa Spagnoli, La porta rossa e Il Candidato, per citarne alcuni.

Presentazione del film 'Fabrizio De André. Principe libero'
Ansa – Davide Iacopini alla presentazione del film ‘Fabrizio De Andre’, principe libero’ / Ansa

Il fratello di Fabrizio De Andrè, Mauro, è interpretato dal giovane attore Davide Iacopini che ha già lavorato in numerose serie tv come Nebbie e delitti, I segreti di Borgo Larici, Squadra antimafia – Palermo oggi, e Che Dio ci aiuti.

Presentazione del film 'Fabrizio De André. Principe libero'
Ansa – Gianluca Gobbi alla presentazione del film ‘Fabrizio De André-Principe libero’ / Ansa

Tra i grandi amici di Fabrizio De Andrè c’era Paolo Villaggio (fu lui a dargli l’appellativo di Faber) che, nel film di Rai 1, viene interpretato dall’attore Gianluca Gobbi.

L’attore milanese ha fatto parte del cast di serie tv come La strada di casa, Non uccidere e Nebbie e delitti, mentre per il cinema ha lavorato in Mia madre, Made in Italy o Un marito di troppo.

TV: Rai 1; Luisa Spagnoli
Ansa – Matteo Martari alla presentazione della fiction in due puntate ‘Luisa Spagnoli’ / Ansa

Nel film di Rai 1 su Fabrizio De Andrè, un ruolo importante viene affidato anche all’attore Matteo Martari che interpreta Luigi Tenco, tra gli amici più vicini al cantautore.

Protagonista delle serie tv Non uccidere e Luisa Spagnoli, Martari ha un passato come modello ed ha anche all’attivo un film, La Felicità è un sistema complesso.

?Fabrizio De Andrè. Principe Libero?
Ansa – Ennio Fantastichini in una foto di scena del film ‘Fabrizio De Andrè. Principe Libero’ / Ansa

Nel film su Fabrizio De Andrè vi è anche la partecipazione di Ennio Fantastichini nei panni del padre del cantautore, Giuseppe.

Celebre attore di cinema e televisione, Fantastichini ha esordito sul grande schermo negli anni Ottanta con Fuori dal giorno, mentre in tv ha fatto la sua prima apparizione nella serie Un cane sciolto.

Vincitore del David di Donatello per il miglior attore non protagonista e del Nastro d’argento al migliore attore non protagonista per Mine vaganti, Fantastichini vanta anche il Prix Fassbinder per il film Porte aperte.