Eva Henger in sedia a rotelle: “Dolori allucinanti”, ora piange i due morti

Vincenzo Pennisi
    Autore e giornalista esperto di sport, Festival di Sanremo e Grande Fratello Vip
23/06/2022
Eva Henger in sedia a rotelle: “Dolori allucinanti”, ora piange i due morti

La showgirl torna a parlare dopo l’incidente: ecco come sta oggi

Sono passati alcuni mesi dal drammatico annuncio riguardo all’incidente di Eva Henger. Lo scorso aprile l’attrice a luci rosse e amatissima in Italia è stata protagonista di uno scontro in auto in Ungheria, dal quale è uscita non senza conseguenze dal punto di vista fisico. Nel corso di una intervista rilasciata a Novella 2000 la Henger ha raccontato quali siano le sue attuali condizioni, ammettendo le difficoltà a camminare e dunque l’utilizzo della sedia a rotelle. L’attrice ha ammesso che in alcuni giorni i dolori si fanno sentire più di altri, anche se il peggio dovrebbe ormai essere alle spalle e la via della guarigione già imboccata:

“Ci sono giorni in cui ho dei dolori allucinanti, molto forti e altri in cui ne ho meno. Per esempio a volte ho tanto dolore all’osso sacro e al bacino” – il racconto della showgirl – .

Eva Henger piange le due persone scomparse: “Andrò a portare loro dei fiori”

Il drammatico impatto in cui è stata coinvolta l’attrice e mamma di Mercedesz Henger è purtroppo costato la vita a due persone. Parlando a Novella 2000 la showgirl ha ammesso che una volta che sarà possibile dal punto di vista fisico andrà subito a ricordare i deceduti nell’incidente: “Ancora piango spesso per tutto quello che è successo. Mi viene in mente l’incidente. Quando potrò andrò a porgere loro dei fiori – ha raccontato l’attrice  al settimanale – . “Nessuno è uscito di casa con l’intento di fare male a nessuno” ha poi sottolineato la Henger.

L’attrice vuota il sacco: “Dopo l’incidente ci sono stati dei momenti di depressione”

Fortunatamente oggi le cose per Eva Henger sembrano procedere nella direzione giusta, ma l’incubo è stato reale, uno di quelli che non fanno dormire la notte e che nel corso della vita torneranno a far vedere i mostri. Ci sono stati attimi e giorni impossibili per l’attrice che a Novella 2000 ha raccontato la sua battaglia parallela: “È stato stupendo vedere un miglioramento perché ci sono stati momenti bruttissimi di depressione e momenti di speranza, emozioni che andavano e venivano diverse”. Sia per Eva che per il marito Caroletti i momenti più brutti sono oltrepassati, anche se niente e nessuno potrà mai portare via dalle menti quanto accaduto, considerando soprattutto che due persone hanno perso la vita nel terribile incidente in Ungheria della passata primavera. Ora però è il momento di guardare avanti.