Eugenio Scalfari è morto: addio al fondatore di Repubblica ed Espresso

Jonathan Zacconi
  • Appassionato di Ascolti Tv
  • Seguo Forum, Amici, Che Tempo Che fa e gli show di Rai 2
14/07/2022
Eugenio Scalfari è morto: addio al fondatore di Repubblica ed Espresso

Se ne è andato lo storico direttore de L’Espresso e Repubblica all’età di 98 anni: il triste annuncio

Se ne è andato poco fa il fondatore di Repubblica, Eugenio Scalfari, aveva 98 anni. Ѐ stato il primo direttore-manager dell’editoria italiana, padre de L’Espresso e Repubblica. Nato a Civitavecchia il 6 aprile del 1924, Scalfari è stato il primo direttore e manager dell’editoria italiana, padre di due testate giornalistiche, L’Espresso e Repubblica, nate dal nulla ma che in pochi anni hanno raggiunto i vertici della diffusione e lasciato un’impronta indelebile nell’editoria italiana. Nei primi anni Cinquanta inizia con il Mondo di Pannunzio e l’Europeo di Arrigo Benedetti. Nel 1955 con quest’ultimo fonda L’Espresso, primo settimanale italiano d’inchiesta. Scalfari vi lavora nella doppia veste di direttore amministrativo e collaboratore per l’economia. E quando Benedetti gli lascia il timone nel 1962, diventa il primo direttore-manager italiano, una figura all’epoca assolutamente inedita per l’Italia. Questo doppio ruolo sarà poi anche uno dei fattori del successo di Repubblica. Negli ultimi anni dopo una lunghissima carriera al timone del giornale, si è dedicato soprattutto alla scrittura, anche con un autobiografia uscita per i suoi 90 anni nel 2014 allegata al quotidiano.

Addio ad Eugenio Scalfari: Il saluto della classe politiche al giornalista

In tanti da questa mattina stanno ricordando il fondatore di Repubblica e de L’Espresso con Tweet di cordoglio.

“Eugenio Scalfari ci manca già. Rimarranno sempre con noi le sue idee, la sua passione, il suo amore profondo per l’Italia”.

Così ha scritto su Twitter il Segretario del Pd Enrico Letta. Mentre su Faceboook il Ministro della Salute Roberto Speranza, ha scritto: “Scompare uno dei più grandi protagonisti del giornalismo italiano. Ci mancheranno la sua penna e la sua testa”. In tanti in queste ore lo stanno ricordando. Attivo come sempre il profilo social di Che Tempo Che Fa, la trasmissione di Rai 3 condotta da Fabio Fazio che dopo aver dato la notizia, lo ha ricordato con una clip che riprende una sua intervista all’interno del programma di qualche anno fa.

Eugenio Scalfari ci ha lasciati: il ricordo televisivo del direttore

Recentemente, A un suo intervento su fede e laicità,  Scalfari che da sempre si  è dichiarato ateo, rispose Papa Francesco, con una lettera a Repubblica pubblicata l’11 settembre del 2014. L’incontro diventò un libro nel 2019 Il Dio unico e la società moderna. Incontri con Papa Francesco e il Cardinale Carlo Maria Martini. Nessun cambio di palinsesto per ora in tv per ricordare e parlare di Eugenio Scalfari. Rai 1 ha in programma come sempre Camper che tratta tutt’altro argomento e non è la trasmissione adatta a ricordare il giornalista. Una cosa che probabilmente potrà accadere sarà quella della riproposizione dell’intervista del direttore e fondatore di Repubblica ed Espresso a Che Tempo Che Fa da Fabio Fazio il 17 gennaio del 2016, come è accaduto l’altra sera quando se ne è andato lo storico direttore di Rai 3, Angelo Guglielmi.