Ema Stokholma racconta il suo dramma: “Clima di violenza fisica e verbale”

Graziamaria Franchini
  • Esperta di personaggi tv e di gossip
31/07/2022
Ema Stokholma racconta il suo dramma: “Clima di violenza fisica e verbale”

Inaspettati risvolti su Ema Stokholma: tutta la verità sulla sua vita traumatica

Quanto ha raccontato Ema Stokholma ha davvero lasciato il pubblico senza parole e pieno di tristezza. La famosa dj e presentatrice ha rivelato senza mezzi termini al settimanale DiPiùTv di aver trascorso un’esistenza in cui raramente le capitava di sorridere. Nata in un piccolo centro della Provenza, da piccolina la Stokholma venne abbandonata dal padre, che lascio lei e la mamma in balìa degli eventi. La madre riversò su di lei tutta la sua rabbia. Sembrava quasi che la donna fosse convinta che la colpa di tutto fosse di Ema: la ragazza crebbe così in un clima di violenze verbali e fisiche, caratterizzato da una profonda solitudine. Ema ha raccontato personalmente tutti questi dettagli proprio nel corso dell’intervista a DiPiùTv , mettendo a nudo una pagina molto dolorosa della sua vita.

Ema Stokholma: “Ho deciso di raccontare la mia dolorosa infanzia in un libro, perché…”

Da adolescente, Ema Stokholma ricorda di essere stata depressa: cercò anche di scappare di casa per andare in Italia a incontrare il padre. Ma quando lo trovò non ricevette il supporto sperato: tra i due non c’era il rapporto che Ema immaginava. Fu costretta così ad andarsene via. L’intenso dolore causato dai rifiuti dei genitori ha perseguitato la conduttrice per lunghi anni, ma per fortuna è riuscita a riprendersi ed a rialzarsi. Ora, da trentottenne quale è, sta bene e non è più triste, anche se il passato porta con sé naturali ferite… Il riscatto è arrivato anche tramite la pubblicazione di un libro: “Per mio bene”, che ha anche vinto il Premio Campiello. Il libro ha riscosso così tanto consenso che Ema ne starebbe scrivendo un altro, nel quale vorrebbe parlare della sua passione per la pittura.

La conduttrice televisiva è inarrestabile: ecco dove la vedremo prossimamente

Eppure la Stokholma ce la sta mettendo tutta per far decollare la sua carriera, impegnandosi per far intrattenere e sorridere il più possibile il pubblico coi suoi programmi televisivi: Ema, che ha origini francesi e si chiama in realtà Morwenn Moguerou, sembra tenerci particolarmente a questo ultimo aspetto. Forse perché, a causa della sua brutta esperienza, comprende appieno quanto nella vita sia importante sorridere, anche per una sciocchezza e grazie alla televisione. Per Ema Stokholma la felicità non è affatto qualcosa di scontato, ma anche grazie ai momenti bui ora è determinata nel suo percorso nel mondo dello spettacolo. Il pubblico e i fan apprezzano la sua sensibilità e la seguono mentre si divide fra tv, musica e conduzione radiofonica. Ema sostiene di avere in cantiere progetto televisivo da realizzare con la Rai1 per il quale è molto contenta, ma nel frattempo è al timone de “La nottataccia”. Il format, che mischia diversi generi, va in onda su RaiPlay.