Eleonora Daniele e il ricordo del fratello: “Mi sta mandando dei segnali”

Eleonora Daniele e il ricordo del fratello: “Mi sta mandando dei segnali”

Eleonora Daniele ricorda il fratello Luigi: “Per la prima volta da quando è morto mi manda dei segnali”

Lunga intervista di Eleonora Daniele sulle pagine dell’ultimo numero del settimanale DiPiù, uscito in edicola sabato scorso. Nell’intervista in questione la conduttrice di Storie Italiane ha parlato del Natale ormai arrivato, che per lei sarà il secondo da mamma: proprio il 25 dicembre sua figlia Carlotta compirà 18 mesi, quindi un anno e mezzo. Non solo di Carlotta: Eleonora Daniele nell’intervista ha parlato anche del fratello Luigi, affetto da autismo, scomparso a soli 44 anni nel 2015. “Per la prima volta da quando è morto mi sta mandando dei segnali e lo sta facendo proprio in questo periodo natalizio” ha raccontato la conduttrice, sottolineando: “Per noi due il Natale era una festa davvero speciale”.

Eleonora Daniele si racconta a cuore aperto: “A Natale porterò mia figlia alla tomba di suo zio”

“Quest’anno festeggerò il Natale in Veneto, con la mia famiglia. Per la prima volta presenterò a mia figlia il suo adorato zio, portandola a Saonara dove lui riposa in pace accanto al mio papà” ha confessato inoltre Eleonora Daniele nell’intervista. A proposito del Natale, sempre sulla figlia la conduttrice di Storie Italiane ha dichiarato: “Le festività di quest’anno sono speciali perchè Carlotta è cresciuta e mi ha anche aiutato a fare l’albero di Natale […] “Ci siamo fatti tante risate con mio marito Giulio, sono più le decorazioni che Carlotta ha spaccato che quelle che ha appeso all’albero!”.

Eleonora Daniele e la lettera per la figlia Carlotta pubblicata nel suo libro: “Le ho fatto un grande regalo”

Infine, parlando del suo libro ‘Quando ti guardo negli occhi-Storia di Luigi, mio fratello’, pubblicato di recente, Eleonora Daniele ha commentato la toccante lettera dedicata alla figlia, contenuta nell’ultimo capitolo: “La considero un grande regalo per lei. Quando, da grande, la leggerà, capirà tante cose” ha spiegato.