Don Matteo, Terence Hill sul suo abbandono: “Avrei voluto farlo diversamente”

Simonetta Viola
  • Uomini e Donne, Grande Fratello
  • Autrice esperta di fiction e serie tv
22/03/2022
Don Matteo, Terence Hill sul suo abbandono: “Avrei voluto farlo diversamente”

Terence Hill parla del suo abbandono a Don Matteo 13: “Avrei voluto farlo diversamente”

Don Matteo ormai da decenni catalizza l’attenzione del suo affezionato pubblico. Quest’anno la novità è piuttosto grande: infatti Terence Hill passerà il testimone a Raoul Bova che sarà nella nuova stagione Don Massimo. Don Matteo è una fiction che per Terence Hill non ha significato solo 13 stagioni di messa in onda, ma ben 22 anni di set. Intercettato dai microfoni di Tiziana Lupi per Tv, Sorrisi e Canzoni, ha avuto modo di spiegare questo abbandono. A tal proposito ha dichiarato: “Ci pensavo già da un po’. In realtà non volevo smettere di fare ‘Don Matteo’, avrei solo voluto farlo in maniera diversa perché i tempi del set erano molto impegnativi. Durante le riprese di questa ultima stagione, le giornate di lavoro erano lunghissime, dormivo cinque ore per notte. Bellissimo, per carità, ma anche stancante.” E’ quindi pronto al passaggio di testimone a Raoul Bova.

Don Matteo, Terence Hill ammette l’immensa importanza che la fiction ha avuto per lui

Inoltre, intercettato dai microfoni di Tv, Sorrisi e Canzoni, Terence Hill ha avuto modo di spiegare la grande importanza che la fiction targata Rai ha avuto per lui. Le sue dichiarazioni in merito: “E’ stato qualcosa di enorme. Quando il regista Enrico Odoini me lo propose, partimmo un po’ così alla ventura. Piano piano, andando avanti, ho cominciato a metterci del mio, a sistemare alcune battute che secondo me non funzionavano, e mi ci sono affezionato sempre più. E mi sono affezionato anche alla troupe: col tempo quelle persone che si sono sempre prese cura di me sono diventate come una famiglia. Abbiamo vissuto anni di grande amicizia: il dolore più grande è stato lasciare loro. Approfitto di questa intervista per fargli sapere che mi mancano molto.”

Don Matteo e Don Massimo, Terence Hill parla del passaggio di testimone

Infine, Terence Hill, intercettato dai microfoni di Tv, Sorrisi e Canzoni, ha avuto modo di parlare del famoso passaggio di testimone: da Don Matteo a Don Massimo. A tal proposito ha dichiarato: “Questa è stata una loro scelta, ma penso che avrebbero potuto anche lasciare il personaggio cambiando solo l’interprete. In Gran Bretagna, dove tra l’altro è nato Padre Brown che ha ispirato la nostra serie, ogni sette-otto episodi cambiano il protagonista. Lo stesso accade con l’agente 007 che è sempre James Bond a prescindere da chi lo interpreta. Io mi chiamo Terence, è il personaggio a chiamarsi Matteo.” E su questo passaggio di testimone si è espresso anche lo stesso Raoul Bova rilasciando interessanti dichiarazioni.