Diego Abatantuono, l’amara confessione sul suo passato: “Ha fatto sparire tutto…”

Simona
  • Autrice esperta di gossip
26/07/2022
Diego Abatantuono, l’amara confessione sul suo passato: “Ha fatto sparire tutto…”

Diego Abatantuono, il racconto sul suo passato che nessuno si aspettava

Diego Abatantuono è, senza dubbio, una delle pietre miliari del cinema italiano. Attore comico famosissimo, è anche sceneggiatore, regista e conduttore televisivo. L’uomo ha iniziato la sua carriera giovanissimo, ricevendo incarichi anche di una certa rilevanza già ai suoi vent’anni: una figura che il pubblico televisivo ha amato e continua ad amare. Il suo personaggio comico più famoso è quello dell’immigrato meridionale a Milano, con tutti gli stereotipi del caso. In una recente intervista per Il Corriere Della Sera, l’attore ha ripercorso i primi anni della sua carriera, durante gli anni della gioventù e ha raccontato risvolti davvero inediti che hanno rivelato una parte del suo passato sconosciuta a tutti. Ecco cosa ha confessato l’uomo ai giornalisti che l’hanno intervistato.

L’attore rivela i dettagli inediti della sua carriera: “Avevo solo 25 anni…”

In un’intervista per il Corriere della Sera, il celeberrimo Diego Abatantuono ha ripercorso i primi anni della sua carriera. Nel corso di pochi mesi la sua vita e il suo destino erano totalmente cambiati anche se un pericolo ben più grave era appena dietro l’angolo. L’uomo, infatti, non sapeva che dall’infinita gioia degli inizi, sarebbe ben presto passato alla tristezza e all’incredulità. Il primo film che gli aveva regalato la fama, infatti, è stato proprio il Terrunciello, milanese acquisito ed è proprio a seguito di tale pellicola che si è consumata la tragedia che ha raccontato. “Un manager serio, dopo il primo incasso da sette miliardi, m’avrebbe detto stai fermo un anno. Invece, io fui spremuto, il terrunciello si esaurì e il mio manager fece sparire i soldi messi da parte per le tasse. Non sapevo nulla di quel mondo. A venticinque anni, credevo di essere diventato ricco“, ha confessato ai giornalisti increduli.

Dopo la tragedia, il piacevole ricordo: “Quell’estate con Robert De Niro”

A seguito della confessione shock e del dramma, Diego ha anche raccontato i ricordi piacevoli legati ai primi anni della sua carriera. In particolare, ha sottolineato un episodio che ricorda con estrema nostalgia. “Avevo affittato una villa in Sardegna, invitato gli amici. Arrivò Robert De Niro: stava a Roma su un set e aveva chiesto alla produzione un posto per le vacanze dove nessuno se lo filasse. Infatti, noi non parlavamo la lingua e stavamo sempre a cantare per conto nostro“. Il periodo più buio nella sua carriera, dunque, ad oggi non è altro che un momento di cui essere fieri: l’uomo è riuscito a rialzarsi ed oggi, a 62 anni, vanta una carriera davvero invidiabile. L’unico rimpianto? Ad oggi sembra essere la tristezza del non essere riuscito a girare un film con il grande Massimo Troisi.