Com’è morto Goffredo Mameli, chi era suo padre Giorgio: la surreale vita del poeta

Vincenzo Pennisi
    Autore e giornalista esperto di sport, Festival di Sanremo e Grande Fratello Vip, fiction italiane
13/02/2024
Com’è morto Goffredo Mameli, chi era suo padre Giorgio: la surreale vita del poeta

Goffredo Mameli come è morto? La ferita e la setticemia che lo hanno ucciso

Ieri sera è andata in onda su Rai1 la prima delle due puntate della miniserie Mameli-Il ragazzo che sognò l’Italia. Una produzione che ha da subito catturato l’interesse del pubblico del primo canale riguardo al celebre poeta e ideatore del Canto degli italiani, conosciuto da tutti come Inno di Mameli. Come è morto Mameli? Nel gennaio 1849, dopo la fuga di Pio IX da Roma, Mameli si impegnò nella difesa della Città Eterna dall’assedio dei francesi, combattendo schierato accanto Bixio e Garibaldi. Il 3 giugno 1849 Mameli rimase ferito alla gamba sinistra. Nonostante l’amputazione dell’arto, morì il 6 luglio dello stesso anno, a soli 21 anni. Sulla sua scomparsa negli anni si sono avvicendate due versioni riguardo a questo evento: una rivela che Mameli sia stato ferito accidentalmente dalla baionetta di un compagno d’arme, mentre la seconda, più diffusa e nota, sostiene che Goffredo Mameli sia stato abbattuto da un colpo di fucile francese.

Mameli e i dettagli sulla morte del poeta: cosa è accaduto

Esistono anche altri dettagli riguardo alla morte di Goffredo Mameli, il poeta ucciso giovanissimo. Dopo il fattaccio in guerra, Mameli venne immediatamente traportato suoi compagni all’ospedale di Trinità dei Pellegrini, dove il medico Pietro Maestri lo visitò e prese in carico le cure. Le sue condizioni immediatamente parvero gravi. Il problema cardine emerse con l’insorgere della gangrena, notata da Maestri a quattro giorni dall’accaduto. Si decise quindi di procedere con l’amputazione a sopravvenuta infezione si rivelò impossibile da arrestare, peggiorando progressivamente e portando alla morte di Goffredo Mameli il 6 luglio 1849 alle 7.30 del mattino, che sarà raccontata nel corso della puntata in onda questa sera.

Chi era Giorgio Mameli, il padre di Goffredo

Una figura più che centrale nella vita di Goffredo Mameli è stata rappresentata dal padre Giorgio. Nato nel 1798 a Lanusei, la sua vita si è rivelata una testimonianza di coraggio e determinazione. a giovanissimo il padre di Goffredo Mameli, si arruolò nella Marina del Regno di Sardegna e ben presto salò rapidamente i ranghi.

Tuttavia, il suo coinvolgimento politico e l’appoggio al figlio Goffredo, che scrisse il Canto degli italiani, lo posero in conflitto con le autorità militari. Questa situazione complessa lo portò alla pensione nel 1849, segnando un punto di svolta nella sua vita. La tragica morte di Goffredo Mameli a Roma nel 1849 lo colpì profondamente, sia fisicamente che dal punto di vista emotivo.