Carlo Conti: “Mi ha folgorato”, ne ha parlato per la prima volta

Gianluca Di Fuccia
  • Esperto di Oggi è un altro giorno
26/05/2022
Carlo Conti: “Mi ha folgorato”, ne ha parlato per la prima volta

Carlo Conti, l’infanzia vissuta nel ricordo del grande cantautore bolognese

In un’intervista rilasciata recentemente per DiPiu’Tv, l’amatissimo conduttore ha confessato di essere estremamente legato alla figura di Lucio Dalla, in quanto rappresenta uno dei ricordi indelebili della sua infanzia. Tutto è accaduto all’età di dieci anni quando Carlo, guardando il Festival di Sanremo del 1971, vide il grande cantautore bolognese esibirsi in uno dei brani che l’ha reso immortale all’interno del panorama musicale italiano: 4 Marzo 1943. Il conduttore a tal proposito ha confessato: “Quando lo vidi rimasi folgorato: per la bellezza del brano, ma anche per quel cantante così particolare, nel modo di presentarsi, di vestirsi, di raccontare cantando. Si, il mio amore per Dalla è nato quella sera.”

DallarenaLucio, l’omaggio del conduttore con una grande serata in compagnia di Fiorella Mannoia

Carlo Conti, ha proseguito raccontando che proprio quello stesso amore, nel corso degli anni è cresciuto e si è intensificato sempre di piu’ fino al punto da potergli regalare la grande emozione di poterlo raccontare in TV. Il conduttore, dopo le ultime novità sul suo show, ha voluto così introdurre il nuovo progetto, DallarenaLucio, una grande serata di musica e spettacolo, che andrà in onda su Rai1 il 3 giugno proprio per omaggiare il celebre cantautore bolognese, a ormai dieci anni dalla sua scomparsa. Conti ha inoltre dichiarato che non sarà solo e  che insieme a lui, ad accompagnarlo in questa magnifica serata ci sarà Fiorella Mannoia: “Lei ha avuto un rapporto strettissimo con Lucio, ha inciso anche un disco in cui ha reinterpretato alcune sue canzoni, che ci riproporrà durante la nostra serata.”

L’aneddoto di Carlo Conti sull’importanza del legame con una storica canzone di Lucio Dalla

Proseguendo con l’intervista, a proposito dello storico repertorio musicale di Lucio Dalla, il conduttore ha dichiarato di essere particolarmente legato ad una canzone ormai entrata a far parte degli annali delle musica italiana di tutti i tempi e intitolata L’anno che verrà.Conti, a tal proposito ha affermato che la canzone sopracitata non riveste solo un’importanza artistica nella sua vita ma è legata a un momento particolare della sua carriera: “Insieme con Bibi Ballandi ci venne in mente di creare una serata di festa in onda il 31 dicembre, che poi è diventata una tradizione. Così nacque il programma L’anno che verrà.”