Belen Rodriguez, inviata oltre che conduttrice a Le Iene: “Lavoro sodo!”

Gianluca Di Fuccia
  • Esperto di Gossip e Attualità
11/10/2022
Belen Rodriguez, inviata oltre che conduttrice a Le Iene: “Lavoro sodo!”

Belen Rodriguez, progetti per il futuro e un nuovo ruolo all’interno de Le Iene: “E’ stata una prova impegnativa”

Abituata alle interviste, Belen Rodriguez, icona di bellezza e conduttrice di talento dal timbro irresistibile si è lasciata andare in una lunga confessione sulla sua carriera, per il settimanale Tv Sorrisi e Canzoni. Dopo gli estenuanti racconti sulle questioni di cuore, argomento spinoso e ripetitivo che la sensazionale showgirl ha preferito evitare, si è aperto per lei uno spazio interamente dedicato al successo del suo lavoro. Belen infatti ha svelato alcune anticipazioni in merito all’evoluzione del suo ruolo all’interno de Le Iene, il celebre programma televisivo di attualità piu’ seguito dai telespettatori italiani. La showgirl ha affermato che nella stagione corrente della trasmissione, debutterà anche come inviata e dunque non solo come conduttrice: “Condurre mi diverte tantissimo ma nel ruolo di inviata mi sono proprio appassionata, per me è stata anche una prova impegnativa.”

Il debutto della conduttrice de Le Iene con un argomento serio e complesso: la dismorfofobia

A tal proposito, la showgirl argentina ha dichiarato di aver trattato per l’occasione del suo debutto un argomento molto serio, la dismorfofobia, un disturbo psicologico che nasce dalla preoccupazione cronica e immotivata per un presunto difetto fisico. Belen Rodriguez ha incontrato una ragazza che soffriva di quel disturbo, comprendendo pienamente il dolore raccontato dalla sua storia. L’idea di realizzare un servizio del genere, secondo la conduttrice nasce dal periodo difficile che le nuove generazioni stanno vivendo, un’epoca superficiale in cui l’attenzione e la comprensione per l’altro è nulla: “Non ci si aiuta quando invece dovremmo essere tutti piu’ uniti, come dice Gianni Morandi.” Belen, ha voluto ricordare per l’occasione proprio il caso di bullismo di Marco Bellavia, un episodio gravissimo.

Un tuffo nel passato della showgirl argentina per ritrovare sè stessa da bambina: “Non avere paura!”

Belen Rodriguez, si è poi soffermata sul suo passato, confessando che guardarsi indietro non è un errore ma un bene ogni tanto, poichè in questo modo è possibile trarre insegnamenti dall’accaduto ma nonostante tutto è importante sapere guardare sempre avanti e migliorarsi, evolversi. Se potesse tornare indietro, la conduttrice di Le Iene ha affermato che incontrando la Belen di tanti anni fa la incoraggerebbe a farsi strada con tutta la sua forza: “Mi piacerebbe tanto incontrare me da piccolina, magari alla stazione, in procinto di prendere un treno. Le andrei incontro e la abbraccerei, le darei tanti baci sul viso e le direi: ‘Non avere paura che andrai alla grande!’”