Antonella Ruggiero al Festival di Sanremo 2014: scheda e testi delle canzoni

Pubblicato da Valentina Proietti Mercoledì 1 gennaio 2014

Sono undici le volte in cui Antonella Ruggiero ha calcato il palco dell’Ariston e diventeranno dodici grazie alla sua partecipazione al Festival di Sanremo 2014. L’ex voce dei Matia Bazar è una presenza affezionata della kermesse canora e non c’è bisogno di spiegare il perché. La voce di Antonella è unica e ogni sua esibizione incanta le platee.

E’ il 1975 quando Antonella Ruggiero fonda il gruppo dei Matia Bazar con Piero Cassano, Aldo Stellita, Giancarlo Golzi e Carlo Marrale. Le tonalità cristalline della cantante e il sound innovativo dei musicisti portano il gruppo a scalare le classifiche nazionali e a farsi conoscere in tutto il mondo. Con loro la Ruggiero pubblica ben 13 album e partecipa a diversi Sanremo: nel 1983 la band partecipa al festival con l’acclamatissima “Vacanze Romane”, che giunge ottava e si conquista il premio della critica. Nel 1989 la formazione si scioglie, per poi ricostituirsi in seguito senza la Ruggiero.

La cantante si prende una pausa dalle scene che dura sette anni, ricomparendo poi sul panorama musicale da solista. Nel 1996 pubblica il suo primo disco indipendente, dal titolo “Libera”, frutto di una catarsi personale e artistica e primo di una lunga serie: a questo seguiranno infatti altri 18 dischi.
Due anni dopo sale sul palco dell’Ariston con “Amore Lontanissimo”, brano che si posiziona sul secondo gradino del podio. Seguono la partecipazione all’edizione successiva con “Non ti dimentico (Se non ci fossero le nuvole)”, quella del 2003 con “Di un amore” e la vittoria nella categoria Donne del 2005, grazie a “Echi d’infinito”. L’ultima performance della Ruggiero in quel teatro risale però all’anno scorso, quando l’artista ha duettato con i Marta sui Tubi nel pezzo “Nessuno”.

Per febbraio 2014 la cantante ha deciso di tornare all’Ariston da concorrente, mettendo a segno la sua dodicesima partecipazione. Dal pop al jazz, passando per l’opera lirica, Antonella Ruggiero si è rivelata un’artista estremamente versatile e ogni sua produzione musicale ha riservato grandi sorprese per il pubblico. La curiosità è quindi molto elevata per vedere con cosa si cimenterà stavolta la cantante, che porta all’Ariston due brani intitolati “Quando Balliamo” e “Da Lontano”.
Nel frattempo, eccovi il video di uno dei più grandi successi dei Matia Bazar, l’indimenticabile “Ti sento” del 1985.


Da lontano

di A. Ruggiero – A. Graziano – R. Colombo – A. Rossi
Ed. Libera/BMG Rights Management (Italy) – Milano

Capita spesso anche a me
Di rovistare
Tra tutti i miei ricordi
Capita di buttare via
Solo quello che
Mi ha fatto un po’ più male
…Un po’ più male
Spettatrice attonita
Solitaria ma…
Da lontano tutto è limpido
Da lontano nulla pesa più
Il sereno si intravede già
I temporali si allontanano
Capita spesso che ci sia
Chi ha un tesoro e
Lo perde in un giorno
Capita che la nostalgia
Rompa gli argini
Che frenano il pianto
Ma dall’altopiano
Stento a crederci che
Da lontano tutto è nitido
Da lontano in un attimo
Il sereno si intravede già
I temporali si allontanano


Quando balliamo

di S. Lenzi – A. Ruggiero – R. Colombo – A. Ruggiero
Ed. Libera/BMG Rights Management (Italy)/
Ala Bianca Group – Milano – Modena

Nel cuore più vivo della verità
Intenso è il mio pensiero
Socchiusa negli occhi scintilla
L’immagine nitida, tu
Sei questo respiro infinito
Di pioggia dai vetri giù in rivoli
Passa tutto scivola se
La tua mano mi attende
Tutto passa e va via
Io voglio che tu sia
Tra le più belle cose
Tra le più belle cose
M’innamorerò di te
Tutti i santi giorni che
Si fa la sera e torno a casa
Ci guardiamo complici
Tra la gente gli unici
Quando balliamo insieme io e te
La luce scoperta in un battito
Le ombre… si dissolvono
Passa tutto scivola se
La tua mano mi stringe
Siamo solo noi due
Ma voglio siano tue
Le mie più belle cose
Le mie più belle cose
M’innamorerò di te
Tutti i santi giorni che
Si fa la sera e torno a casa
Ci guardiamo complici
Tra la gente gli unici
Quando balliamo insieme io e te