Amici 21, Carola Puddu delusa da Raimondo Todaro: “Mi sento presa in giro”

Raffaele Ciniglio Ainis
Esperto di Isola dei Famosi, Amici e Uomini e Donne
12/04/2022
Amici 21, Carola Puddu delusa da Raimondo Todaro: “Mi sento presa in giro”

Raimondo Todaro, guanto di sfida a favore di Serena: animi tesi in Casetta

Il daytime di oggi di Amici 21 è stato assolutamente scoppiettante. Raimondo Todaro ha deciso di assegnare un guanto di sfida molto tecnico tra Carola Puddu e Serena. Proprio la ballerina di Alessandra Celentano, tra l’altro l’unica donna del corpo di ballo rimasta insieme alla sua sfidante, è caduta nello sconforto dopo aver visto la sfida. “Avrei preferito che non mi facesse determinati complimenti, perché mi sembrano una presa in giro” ha ammesso crollando, e nel mirino è finito l’insegnante di latino, da lei ritenuto iniquo nei suoi confronti e soprattutto ingiusto nel commentarla in un certo modo

Animi sempre più tesi in vista del Serale di Amici 21: Carola Puddu non si trattiene

La ballerina di Alessandra Celentano si è detta dunque molto delusa dalle scelte dell’insegnate di latino, e dopo essersi soffermata sui suoi commenti ammettendo di sentirsi preso in giro, ha proseguito. Proprio come Luigi, che se l’è presa con Lorella Cuccarini, la ballerina ha ritenuto la sfida totalmente ingiusta nei suoi confronti. Un altro elemento che l’ha ulteriormente delusa è stato il fatto che l’insegnante non abbia ammesso la disparità nell’approccio da parte delle due allieve. “Non c’è equità, è palesemente a suo favore solo che Todaro non lo ammette” ha affermato gettandosi ulteriormente nello sconforto, ed evidenziando le differenze.

Alessandra Celentano non ci sta: le sue parole a Carola che ringrazia

Dopo aver scoperto del guanto di sfida e dopo aver visto lo sfogo della sua allieva, Alessandra Celentano ha subito convocato Carola. Dopo averla ascoltata, l’insegnante l’ha consolata senza sentire ragioni e le ha sottolineato con forza quante qualità abbia la sua allieva. A sentire ciò la giovane ballerina è parsa visibilmente più tranquilla, ciononostante ha ribadito ancora una volta di sentirsi l’anello debole. Il suo concetto è molto semplice: essendo rimasti in pochi, qualora la sua squadra perdesse una manche lei sarebbe la candidata più papabile a lasciare la scuola rispetto ai compagni. Molto probabilmente il discorso è diverso per il ballottaggio, visto che in quel caso andrebbe in sfida contro uno degli allievi delle altre squadre.