Al Bano, frasi scioccanti a Belve: cos’ha detto su Putin e la guerra in Ucraina

Denis Bocca
  • Esperto di Uomini e Donne, Verissimo e Grande Fratello
  • Autore esperto delle fiction Un professore e Noi siamo leggenda
07/03/2023
Al Bano, frasi scioccanti a Belve: cos’ha detto su Putin e la guerra in Ucraina

Il cantante ospite di Belve confessa: “Putin? Una buona parte di ragione ce l’ha, ma ha anche la parte del torto”

Com’è possibile che qualcuno ancora tenti di giustificare ciò che sta facendo Vladimir Putin da più di un anno all’Ucraina? Una guerra nel cuore dell’Europa, con lo spettro della minaccia nucleare che rende ancora più chiara la precarietà della vita sulla Terra, persone uccise, sotterrate nelle fosse comuni, famiglie sfasciate, uno stato distrutto che resiste stoico alla furia russa. Eppure Al Bano a Belve ha confessato quanto segue, stando alle anticipazioni: “Putin una buona parte di ragione ce l’ha, ma ha anche la parte del torto”.

Al Bano Carrisi fa chiarezza sulla guerra in Ucraina: “Terribile e squallida”

Poi il cantante di Cellino San Marco, intervistato a Belve, ha voluto fare chiarezza, onde evitare che le sue frasi venisse in qualche modo fraintese: “La guerra in Ucraina è terribile e squallida”, continuando col dire che non approva quello che ha fatto Vladimir Putin, anche perché solo un pazzo lo approverebbe, no? Invadere un paese gli ha dato fastidio, così come ha dato fastidio a tutti quelli che hanno un minimo di sale in zucca. Ma la giornalista gli ha chiesto se per caso sarebbe disposto a cantare per Vladimir Putin: “Suono e canterò sempre per il popolo russo”.

Francesca Fagnani intervista Al Bano: “Ylenia? In quel momento sono diventato un anticristo”

In una delle ultime interviste concesse a Verissimo, da Silvia Toffanin, Al Bano (furioso dopo Sanremo) ha parlato a lungo della scomparsa di sua figlia Ylenia, dicendo che ha ancora un rimorso, ovvero quello di non averla fermata in tempo, ma che è sicuro che un giorno la incontrerà di nuovo, se il padre eterno lo vorrà.

Invece stasera a Belve, da Francesca Fagnani, il leone di Cellino San Marco è tornato ad affrontare l’argomento delicato dicendo che in quel momento “sono diventato un anticristo, un anti Dio, perché mi sono sentito violentato da quella forza superiore”. Per dormire, ha raccontato, prendeva il lexotan. Notti che non finivamo mai neanche durante la giornata, un dolore che si fa sentire ancora adesso. Però lui, da uomo cristiano e cattolico, si è detto che se Dio ha perso suo figlio e tutto continua, chi era lui per ribellarsi a quella triste e drammatica realtà. L’appuntamento è per stasera con una nuova puntata di Belve ricca di ospiti pronti a raccontarsi senza filtri.