A cena con Simone Rugiati: il contest di PourFemme che vi fa conoscere lo chef dei sogni

Pubblicato da MIK Martedì 27 marzo 2012

A cena con Simone Rugiati: il contest di PourFemme che vi fa conoscere lo chef dei sogni

Lettrici di Televisionando, preparatevi a una sorpresa strepitosa: Simone Rugiati, sì proprio lui, lo chef che ha conquistato tutti con la sua simpatia e il suo fascino durante l’Isola dei Famosi 6 e non solo, potrà essere vostro per una cena di quelle indimenticabili. Avete letto bene: l’iniziativa è partita l’8 marzo, grazie a PourFemme, ed è stata chiusa quattro giorni dopo, il 12 per l’esattezza; visto che il successo, però, è stato inaspettato, le nostre amiche hanno pensato bene di riproporla fino al 6 aprile. Il tempo per partecipare, insomma, è parecchio, ma, fossimo in voi, non lasceremmo passare troppi giorni. La fortuna – si sa – aiuta gli audaci e chi perde tempo tutto è fuorché audace.

Cosa dovete fare per poter incontrare l’ex-naufrago di Simona Ventura? Niente di trascendentale. Bisogna semplicemente partecipare a un sondaggio che il profilo Facebook e/o Twitter di PourFemme vi proporrà ogni giorno fino alla fine del contest. La domanda è: ‘Donne al potere: cosa cambierebbe nel mondo?‘. La risposta, ovviamente, dipende da voi; è importante, però, che utilizziate 140 caratteri. Ma non è finita qui.

La cena, che si svolgerà a ‘L’Unico Restaurant’ di Milano, è stata organizzata con un budget economico che PourFemme ha deciso di devolvere a D.i.R.e, l’associazione Donne in Rete contro la Violenza, nata nel 2008 e che oggi consta di ben sessanta associazioni, tutte impegnate nella lotta alla violenza su quello che fino a non molti anni fa era considerato il sesso debole.

La scelta a favore di Simone Rugiati non è avvenuta per caso. A spiegarla sono state proprio le colleghe di PourFemme: ‘[…] è molto sexy, sa cucinare benissimo (e sappiamo bene quanto sia importante prendere le donne per la gola) ed è davvero simpatico [per di più, ha accettato di partecipare alla cena con molta disponibilità ndr]. Simone è infatti un tipo irriverente e senza peli sulla lingua: pensate che è anche stato definito ‘un cuoco pazzo’ per la sua personalità non convenzionale e decisamente scoppiettante‘. Sia le redattrici che le lettrici, insomma, sono pazze di lui (non si spiegherebbe il perché del successo di una tale iniziativa, altrimenti).

Se lo siete anche voi e non vedete l’ora di incontrarlo, di farvi firmare qualche suo libro o di scambiare semplicemente quattro chiacchiere, davanti a un bel piatto di pasta e non solo, partecipate in tante: è facile facile e, soprattutto, utile (a voi e a chi per voi combatte).