Zombieland, in arrivo una serie tv per FOX dagli sceneggiatori del film?

La horror-comedy Zombieland di Ruben Fleischer potrebbe diventare una serie tv: FOX ha ordinato un pilot da Rhett Reese e Paul Wernick, sceneggiatori del film

da , il

    Se siete fan di Zombieland, il film del 2009 di Ruben Fleischer e avete perso le speranze sul sequel, sappiate che rivedere le avventure di Columbus e Twinkie Tallahassee potrebbe essere possibile… su FOX, rete che ha ordinato un pilot dalla Sony Pictures TV e dagli sceneggiatori originali della pellicola Rhett Reese e Paul Wernick; la brutta notizia è che lo show non andrà comunque in onda prima del 2012-2013.

    Ogni anno c’è un film sconosciuto che fa il botto, nel 2009 toccò alla divertentissima pellicola dell’esordiente Ruben Fleischer, appunto Zombieland, che racconta la storia di un mondo invaso dagli zombie (che corrono, mordono e uccidono) nel quale il fifone e pieno di regole Columbus (un allora sconosciuto Jesse Eisenberg) ed il temerario goloso di Twinkie Tallahassee (Woody Harrelson) si ritrovano a viaggiare insieme per sfuggire agli zombie e trovare un posto sicuro; a loro si aggiungeranno due sorelle, Wichita e Little Rock (Emma Stone e Abigail Breslin).

    Il film della Columbia Pictures fu un successo planetario, 100 milioni di dollari in tutto il mondo, e subito si parlò di un sequel, addirittura in 3D: niente di tutto questo è successo finora, ma visto il successo degli zombie di The Walking Dead, FOX ha deciso di ordinare una horror comedy da mezz’ora sceneggiata da Rhett Reese e Paul Wernick e prodotta da Sony Pictures Television, la sezione televisiva della Columbia.

    E pensare che il concept originario – come ha rivelato a Vulture Gavin Polone – non era pensato per il cinema, ma per una serie tv: Reese e Wernick lo proposero a CBS, “che come fanno sempre i network – aggiunge Polone – ha eliminato tutta la roba buona“. La rete americana rifiuto il progetto, Syfy si interessò ma poi non riuscì a far quadrare economicamente il progetto; la sceneggiatura fu allora adattata per farne un film, da cui – come in un circolo – potrebbe nascere la serie tv (che eventualmente affosserebbe il sequel cinematografico).

    A confortare gli scettici, c’è un’intervista a Reese realizzata lo scorso anno da MTV News: “Abbiamo sempre pensare che Zombieland dovesse essere una serie tv, se guardate attentamente il film vedrete alcuni tratti prettamente televisivi e la pellicola termina con un cliffhanger“. In attesa dell’anno prossimo, se son zombie… pencoleranno!