XFactor, videoblogcronaca della finalissima. Vincono gli Aram Quartet

XFactor, videoblogcronaca della finalissima. Vincono gli Aram Quartet

Gli Aram Quartet vincono la prima edizione di XFactor, il talent show di RaiDue: sfida finale con Giusy Ferreri, ospiti Irene Grandi ed Elio

da in In Evidenza, Mara Maionchi, Morgan, Programmi TV, Rai 2, Reality Show, Simona Ventura, Talent Show, Video, X Factor 10, aram-quartet, Blogcronaca
Ultimo aggiornamento:

    Gli Aram Quartet vincono XFactor

    Gli ARAM QUARTET vincono XFactor, il talent show di RaiDue. Ospiti della serata Irene Grandi e di Elio, quarto giurato accanto a Simona Ventura, Mara Maionchi e Morgan. Di seguito la blogcronaca della tirata finalissima, che ha visto Giusy Ferreri e gli Aram Quartet darsi battaglia per il titolo finale e per il contratto discografico in palio.

    Uno di loro si aggiudicherà il contratto discografico da 300.000 Euro messo in palio dalla Sony/Bmg il cui capo, Roberto Rossi, ha seguito con attenzione le fasi finali della preparazione, anche per curare personalmente la messa a punto degli inediti che questa sera i quattro finalisti canteranno dal palco.

    Come anticipato nell’articolo di ieri, ciascun finalista ha preparato tre brani, una cover, il cavallo di battaglia inserito nella compilation della trasmissione (presto nei negozi) e l’inedito, cui hanno collaborato grandi nomi del pop italiano.

    La presenza più interessante è senza dubbio quella di Tiziano Ferro che ha confezionato, con il giovane Roberto Casalino, Non ti scorderai mai di me brano ‘donato’ a Giusy Ferreri, la 29enne di Abbiategrasso di orgini palermitane, dalla voce tutta particolare e vecchia conoscenza di Roberto Rossi, che già ha avuto un ruolo nel lancio della cantante come Gaetana. Il suo contatto su MySpace lascia pochi dubbi sul suo passato musicale, testimoniato anche da un video diffuso su YouTube, che riproponiamo in basso.

    Sarà un caso che il brano a firma di Tiziano Ferro sia concesso proprio a lei?

    Gli Aram Quartet, il gruppo pugliese che deve il suo nome alle iniziali dei 4 membri (Antonio, Raffaele, Antonio A. e Michele), propongono come inedito un brano ‘fatto in casa’, Chi (Who), scritto dal capitano Morgan e dal vocal coach Gaudì: date le splendide esibizioni delle scorse settimane, le attese sul loro inedito sono, se possibili, ancora più alte di quelle riservate a Tiziano Ferro.

    Emanuele Dabbono è l’unico a proporre un brano scritto di proprio pugno, come sarebbe del resto auspicabile per un talento in procinto di sbarcare nel mondo della grande discografia. Ci troveranno qui è il titolo dell’inedito scritto in tempi non sospetti e riarrangiato da Lucio Fabbri, che ha diretto tutte le registrazioni delle basi ascoltate durante l’avventura di XFactor. Vedremo se l’animo rocker del 31enne genovese dalla faccia pulita avrà trovato sfogo nel suo inedito.

    In chiusura tocca a Tony Maiello, il superfavorito per la vittoria finale: per il suo inedito, Mi Togli il Respiro, sono scesi in campo Antonio Galbiati (già autore di Pausini e Ramazzotti) e Saverio Grandi (collaboratore di Vasco, Laura Pausini, Raf, Morandi, Stadio e Luca Carboni).
    A favorirlo nella vittoria è sicuramente il televoto: sarà, difatti, il pubblico a casa a scegliere il vincitore della prima edizione di XFactor. I giudici potranno solo commentare le esibizioni e sottoporsi, a propria volta, al giudizio del pubblico, che decreterà con la vittoria di uno dei quattro finalisti anche il capitano vincitore.

    Come detto, l’ospite musicale della serata sarà Irene Grandi che si esibirà in una versione acustica di Come tu mi vuoi, accompagnata al pianoforte da Nicolò Fragile. Elio, invece, tornerà dietro alla scrivania dei giudici, mentre la serata sarà animata da due inviati davvero speciali, Nicola Savino e Daniele Bossari, in collegamento dallo studio di registrazione che accoglierà il vincitore per la realizzazione del suo primo Cd.

    Intanto per la prossima settimana è già prevista una serata speciale, una festa dedicata al vincitore che andrà in onda sempre di martedì alle 21.00 su RaiDue. Un modo per ripercorrere l’avventura di XFactor iniziata il 10 marzo scorso: ospite della serata la testimonial preferita del programma, Leona Lewis.

    Agli italiani l’arduo verdetto: chi vincerà tra gli Aram Quartet, Emanuele Dabbono, Giusy Ferreri e Tony Maiello? Noi un’idea ce l’abbiamo… Appuntamento a tra poco con la blogcronaca in diretta web della finalissima di XFactor.

    21.03
    Sale la tensione: sta per iniziare l’ultima puntata di XFactor, la dodicesima, che incoronerà il vincitore della prima edizione del talent show di RaiDue. C’è ancora la pubblicità, ma manca poco all’arrivo di Francesco Facchinetti e dei protagonisti del reality più musicale della tv italiana.

    21.05
    Eccoci, ma per qualche secondo senza audio: entrano subito i giudici di XFactor, Mara Maionchi, Morgan, in sobrio smoking e posa da 007, e Simona Ventura, con vistoso copricapo di piume rosse. Per loro questa sera è riservato solo il ruolo di supporter e capitani, niente diritto di voto per loro stasera.
    Tre manches questa sera, alla fine delle quali ci sarà il vincitore: entrano i quattro finalisti, Tony Maiello, gli Aram Quartet, Emanuele Dabbono e Giusy Ferreri.
    Si inizia con il meglio, gli inediti. Ma ora pubblicità.

    21.13
    Una clip introduce la preparazione degli inediti, composti o riarrangiati da celebri autori italiani, come detto in apertura di articolo. Alla fine della prima manche ci sarà il primo verdetto, con il primo eliminato, l’ultimo nella classifica del televoto. Ed entra il quarto giurato, il magnifico ed implacabile Elio, in look da hard rock star, con lunghi capelli neri e barbone d’ordinanza.

    Elio nella finale di XFactor

    L’ordine d’ingresso della prima manche è il seguente:
    Emanuele;
    Aram Quartet;
    Tony;
    Giusy.

    Parte la sigla e siamo davvero dentro alla finalissima che ci terrà compagnia fino alle 00.15, salvo sfori.

    21.22
    Ciascun cantante è introdotto da un breve racconto della propria avventura nel programma: inizia Simona Ventura, che ripercorre il cammino di Emanuele, l’unico che lei aveva bocciato ai provini. Si inizia con Ci Troviamo qui, parole e musica di Emanuele Dabbono che l’ha scritta dieci anni fa.
    Ricorda un po’ Ligabue questo brano che però non ci sembra brillare, ma si sa che il primo ascolto è sempre difficile, a meno che non ci si trovi di fronte a un capolavoro.

    Mara: “Una bella canzone, un ricordo di gioventù e credo che questo sia il tuo genere”; Morgan: “Piuttosto orecchiabile, ma non è quello che io cerco nelle canzoni, anche perchè stufa. Puoi fare di più: il testo non è male, sugli accordi puoi sicuramente fare meglio”; Simona: “Sono molto contenta e mi è piaciuta tantissimo: uno spaccato di provincia italiana, che mi è arrivato molto”. Elio inizia con la gag del “ti ho già visto qui e alla tele” e poi parte il commento: “Sono d’accordo con Morgan, ma sei stato convincente. Meglio nel tuo pezzo che nelle cover”.
    Toni morbidi e poca polemica, la fine vicina si sente.

    21.33
    Tocca a Morgan introdurre il quartetto salentino, che ha sempre apprezzato, fina dal primo provino il taglio ‘intellettuale’ di questa specie particolare di boy band. Un modello quello degli Aram Quartet che ha permesso loro, evidentemente, di non andare mai in ballottaggio, misurandosi con pezzi decidamente complicati, delle vere e proprie sfide lanciate dal capitano. Portano un brano scritto proprio da Morgan e Gaudì, Chi (Who), un omaggio agli Who e a George Orwell.
    Non ci si poteva aspettare molto di diverso da Morgan e da Gaudì: testo interessante, armonia davvero particolare, e poi a noi gli Aram piacciono, potrebbero anche cantare l’elenco telefonico. Ma il pezzo è accattivante. Non proprio radiofonico, ma adatto al palco di XFactor e tagliato perfettamente sul personaggio Morgan e sull’immagine che ha disegnato per gli Aram in queste 12 settimane.

    Simona fa una prima gaffe su una frase del ritornello “Chi beve solo acqua ha qualcosa da nascondere”, che Morgan ha tratto da Baudelaire e poi sullo ‘slogan’ de La Fattoria degli Animali di Orwell. Simona si è divertita, ma non si può dire che il pezzo le sia piaciuta. Mara la trova “Facile” ed è la prima volta che Morgan si sente dire di aver composto una canzone facile, di facile presa sul pubblico. Morgan fa i complimenti agli Aram, mentre Elio giudica il brano molto interessante, per testo e arrangiamento, difficile da cantare: “Il vostro punto debole paradossalmente l’intonazione nei cori. C’è tanto da fare”. Accipicchia, li ha uccisi dolcemente, di potrebbe dire.

    21.45
    Primo collegamento con Nicola Savino e il gruppo di ascolto di Scorie: grande folla davanti agli studi di via Mecenate, con i fans dei quattro finalisti. La battuta più bella? “Chi vince xFactor? Marco Carta!”

    21.48
    Arriva Tony, difeso strenuamente dalla chioccia Maionchi che cerca di mettere in luce le sue doti canore, oltre che i suoi begli occhioni, nonostante confessi che i suoi brani inediti sono troppo acerbi per essere presentati sul palco di XFactor. Per lui un brano scritto da due autori di spicco della musica italiana, che hanno confezionato un brano d’amore intitolato Mi Togli il Respiro.
    Inutile dirlo, perfetta hit per l’estate 2008, anche se la voce trema un po’.

    Morgan: “Egregiamente arrangiata da Nicolò Fragile che deve amare particolarmente i Maroon Five. Ma non so cosa dire a primo ascolto, ma è un brano forse giusto per la serata, ma a me non piacciono le cose perfette”. Simona: “Mi è piaciuto tanto e ci vogliono queste canzoni più leggere oltre a quelle più ricercate”. Mara: “Per i 19 anni è una canzone giusta”. Elio: “Non entro nel merito se mi piace o meno, ma per me sarebbe meglio se lui aspettasse un po’ ad uscire sul mercato. Meglio qui che con le cover”. E il padre si commuove.

    22.00
    L’ultima ad esibirsi è anche l’ultima ad essere entrata nel cast, Giusy Ferreri con un pezzo di Tiziano Ferro , Non ti Scordar Mai di Me, una “struggente storia d’amore”, lo definisce Simona.
    La voce di Giusy, il ritmo del pezzo e l’arrangiamento conquistano subito: un brano versatile che potrà essere rielaborato come si vuole, per adattarsi a qualsiasi interprete. La immaginiamo già in un duetto con Giusy e Tiziano Ferro.

    Mara: “Non l’ho capita”; Morgan: “Testo prevedibile (ah, però!), però Giusy l’ha resa davvero poco banale”; Simona: “Al primo ascolto mi sono commossa, come fai a dire che è banale?”; Elio: “Mi sono imposto di non esprimermi sulla qualità: questa è una canzona degnissima, ma a me piace Giusy, per me superpronta per intonazione, padronanza del palco e bravura”.

    22.10
    La prima manche di inediti finisce qui e parte la clip riassuntiva dei quattro brani proposti dai finalisti. Elio saluta il pubblico e viene spedito in sala stampa per una nuova versione del DopoFestival di Sanremo. Pubblicità, in attesa del primo verdetto.

    22.16
    Primo collegamento anche con Daniele Bossari, in diretta dalla ‘fabbrica’ in cui si nascono, materialmente i cd della Sony/Bmg.
    Ma siamo alla busta. Prosegue l’avventura di Giusy, Aram Quartet e Emanuele. INCREDIBILE! IL PRIMO ELIMINATO E’ TONY e con lui esce dalla gara anche Mara Maionchi.

    La maledizione dei concilii si è abbattuta anche su Tony: è entrato Papa ed esce cardinale, ma di certo la sua carriera è iniziata, con o senza il contratto in palio della Sony. Mara la prende con filosofia: “Vorrà dire che avremo più tempo per prepararci e va bene così”. Giusto, perfetto, assulatemente d’accordo con Mara. Vedremo chi vincerà, ma questa prima eliminazione ci sembra in linea con un programma che ha messo la musica e il talento al primo posto, anche se non sempre ci è riuscito.
    E partono i magic moments di Tony Maiello a XFactor.

    22.27
    Primo collegamento di Elio dalla sala stampa: commenti a caldo dei critici musicali delle principali testate nazionali, tutti d’accordo con l’eliminazione di Tony e propensi alla vittoria di Giusy.

    Seconda manche: ancora cover per i tre finalisti e nuova eliminazione al termine. L’ordine è il seguente:
    Giusy;
    Aram Quartet;
    Emanuele Dabbono.

    22.30
    Inizia Giusy con Bang Bang, canzone portata in Italia dall’Equipe 84 e cantata da Dalida, peraltro mitico pezzo della colonna sonora di Kill Bill di Quentin Tarantino.

    Mara: “Molto bene, perfettamente nelle tue corde e mi sei piaciuta molto”; Morgan: “Non lo so, il pezzo mi piace, mi è piaciuto l’arrangiamento, ma mi ha un po’ annoiato (siamo d’accordo), perché sempre molto slegata dalla canzone, alla fine sembra sempre la stessa canzone”; Simona accorre in difesa: “E’ un po’ problema tuo, la voce di Giusy è questa, così come gli Aram sono quelli che conosciamo”. E Morgan sentendosi incompreso conclude: “E allora Buona camicia a tutti!”. Vabbè parte un balletto sul rispetto delle opinioni, con Morgan che alla fine sbotta: “Ma se usi le parole senza sapere cosa significano! Sai cos’è la tonalità?”.

    22.40
    Secondo collegamento con Nicola Savino e i gruppi d’ascolto di Scorie, con la presenza di Benedetta Mazzini, la figlia di Mina, che rivela che il programma è seguitissimo dalla voce più grande d’Italia.
    Tocca a Morgan con gli Aram Quartet, che coronano la loro avventura ad XFactor con Lou Reed e Walk on the Wild Side. Non propriamente eccelsi in questa performance, un po’ affogati, almeno questa è la sensazione arrivataci.

    Simona: “Compitino fatto con dedizione, ma non ho visto la vostra solita bravura”; Mara: “Maturi e bravi”; Morgan fa il verso a Simona che non sempre riesce a chiudere frasi di senso compiuto, mentre gli Aram rispondono a Simona: “Abbiamo dimostrato quello che siamo nelle precendenti puntate e abbiamo scelto di non chiudere con i fuochi artificiali, ma di essere semplici”. “Un segno di classe”, aggiunge Morgan. E Mara cerca una conclusione dicendo a Simona e Morgan: “Siete noiosissimi!” SANTE PAROLE, MARA, andiamo avanti!

    22.50
    Chiude Emanuele Dabbono con Hotel California degli Eagles e Simona ci avverte che su queste note ha dato il suo primo bacio: notizia bomba che ci prepara al meglio all’ascolto dell’ultima cover di Emanuele.

    Un po’ troppo trascinata e sbiascicata per i nostri gusti, ma Emanuele intende mettercela tutta, in fin dei conti è il meno favorito dei tre.

    Mara: “L’hai fatta bene”; Morgan: “L’associazione con la guerra nelle immagini che scorrevano dietro Emanuele non l’ho capita” e Simona spiega che si tratta nella messa in evidenza delle contraddizioni dell’America, terra di libertà e di guerre combattute lontano, non sempre giuste. Vabbè, l’angolo della morale non manca mai nelle presentazioni di Simona. Ma si va alla clip riassuntiva in attesa del secondo verdetto. Pubblicità.

    23.03
    Si chiude il televoto. In attesa della busta, nuovo collegamento con Elio dalla Sala Stampa che interroga Nicoletta di Radio 102,5 che ha trovato gli Aram troppo Bluvertigo. E Morgan: “Mi sa che li avete sentiti poco i Bluvertigo!” Nicoletta dà man forte a Simona, accusandolo di spocchia ed esprime anche un giudizio su Giusy, troppo modellata su Amy Winehouse. Sempre per Nicoletta l’inedito più radiofonico è quello di Giusy, ma tutti da domani canteranno Tony. Anche RadioItalia punta il dito contro Morgan, che ha voluto spersonalizzare gli Aram, penalizzandoli con il suo inedito.

    Ma è il momento di Irene Grandi. Pochissime parole e si va direttamente al pianoforte, dove Nicolò Fragile accompagna la Grandi di Come Tu Mi Vuoi. Irene ringrazia per la bellissima occasione di rivedere tanti amici, da Fragile con cui ha lavorato spesso, fin dai tempi di Prima di partire per un lungo viaggio, Gaudi e mezzo cast del programma. Giusto due parole e Irene lascia lo studio: non si capisce se il tempo è poco o lei è timidissima.

    Ma siamo al secondo verdetto. Entrano busta e finalisti: si salvano gli Aram Quartet, primi veri finalisti per il titolo di vincitori.
    Gli Aram dovranno vedersela con Giusy, la finale che tutti aspettavano.
    ESCE quindi EMANUELE DABBONO: ha resistito strenuamente fino alla fine, ma ha poi dovuto cedere. Esce da XFactor con onore e a testa alta: ci sarà posto anche per lui nell’estate 2008.

    23.20
    LA FINALISSIMA DELLA PRIMA EDIZIONE DI XFACTOR VEDRA’ CONTRO GLI ARAM QUARTET E GIUSY FERRERI.
    Scontro al vertice tra due titani, due ‘virtuosi’ della musica, non banali e molto particolari. In attesa dei loro cavalli di battaglia, scorrono i Magic Moments di Emanuele, che ha combattuto con determinazione e umiltà fin dalla prima puntata, con gli occhi che sorridono e uno sguardo grato e felice.
    La Sala Stampa interviene con Tv Sorrisi e Canzoni che chiede a Mara: “Lei ha stroncato l’inedito di Tiziano Ferro, per noi il migliore dei quattro presentati. Per caso ha litigato con Tiziano?”. Domanda pertinente, ma alla fine Mara dice semplicemente che deve ascoltarla ancora. Altra domanda per Simona, chiamata a spiegare il successo di Giusy, voce raffinata e particolare, apparentemente in contrasto con i gusti del pubblico. Ma Simona è onesta: “Se fosse entrata all’inizio avrebbe avuto più difficoltà”.
    Morgan spara la solita invettiva contro i giornalisti che non danno vincitori gli Aram: la cosa non lo preoccupa affatto, anzi testimonia la loro preparazione. “Ma i giornalisti non si devono incazzare, è giusto criticare i critici”, dice Morgan, che però prima aveva zittito il pubblico dicendo che non si può sempre giudicare i giudici… ma non è la stessa cosa?

    23.30
    Tornano per l’ultima puntata i Talenti Incompresi. Ed eccoli sul palco, introdotti dal Poeta Cimiteriale: Policarpo e un’altra serie di cantanti (una brava, però, la prima) a noi sconosciuti che storpiano Show Must Go On dei Queen. Il momento è topico e diremmo anche ben congegnato: dimostra al pubblico, qualora se ne scordasse, che cantare bene non è proprio una cosa alla portata di tutti! AIUTOOOO!

    23.33
    Ci si avvicina alla terza ed ultima manche, con i cavalli di battaglia. Ciascuno canterà per due volte (e perchè?). Questa ci sfuggiva. Comunque si esibiscono prima gli Aram Quartet e poi Giusy. Si apre il televoto per la finalissima.
    Dicevamo che ciascun cantante si esibirà due volte: il cavallo di battaglia degli Aram è Per Elisa, quello di Giusy è Remedios. Questo lo sapevamo, evidentemente la seconda esibizione sarà un’altra cover, ma la scopriremo tra poco.

    Intanto i cavalli di battaglia sono inseriti nella compilation della trasmissione, che uscirà nei negozi il 6 giugno e da domani disponibile in anteprina su ITunes.

    23.38
    Gli Aram Quartet ripropongono Per Elisa, magnifica canzone di Battiato che ha vinto con Alice il Festival di Sanremo del 1981. E con questo brano ritroviamo i “veri” Aram.

    Simona è in confusione totale: invece di esprimere un giudizio sugli Aram stava già presentando Giusy, ma in effetti ha ragione, cosa c’è da dire di nuovo alla penultima esibizione. Simona: “Comunque questi sono i veri Aram Quartet”; Mara: “In questo pezzo mi piacete molto”; Morgan: “Cristallizzare gli artisti è un errore, è bello cambiare ed essere versatile”. Vabbè Morgan si diverte come un pazzo ad agitare e provocare Simona.

    23.44
    Arriva Giusy con Remedios di Gabriella Ferri, il brano che l’ha vista entrare nel programma alla settima puntata. Lo scontro tra i due finalisti è davvero duro, questa è proprio la canzone ‘di’ Giusy.

    Mara continua con i suoi “Molto bene”, ha proprio voglia di chiudere in fretta; Morgan copia Mara parola per parola, mentre Simona fa i complimenti alla sua piccola grande donna. Pubblicità.

    23.52
    Ah ecco, si ripropone l’inedito con cui si è aperta la serata. Beh meglio, ci sembra un’ottima scelta, un modo per far ascoltare ancora il pezzo in chiusura di puntata. Ottima mossa. Quindi tornano sul palco i due pezzi più interessanti.
    Si torna in sala stampa: si chiede a Morgan quanto si fida del televoto (risposta “poco”) mentre qualcuno chiede perchè proprio nella fase finale i giudici siano costretti a restare un po’ dietro le quinte lasciando completamente al pubblico la decisione di assegnare il premio da 300.000 Euro, una cifra con la quale si può fare ben più di un cd. Morgan è d’accordo, anche perchè comprare un disco è una cosa, decidere chi debba o non debba fare un disco è cosa ben diversa. Mara e Simona invece difendono il pubblico sovrano, mentre Morgan cerca di non farsi odiare dal pubblico che sta votando.

    Intanto iniziano gli Aram con Chi (Who). In questa seconda esibizione ci sembrano migliorati rispetto all’inizio della puntata.

    00.04
    Torna Giusy con Non ti Scordar Mai di Me. Non capiremo niente di musica, ma questa canzone ci piace. Anche Mara, riascoltandola, dice che le è piaciuta.

    Con l’appello finale i giudici terminano ufficialmente il proprio incarico: ora non resta che scoprire il vincitore, tra i concorrenti e i capitani. In attesa della terza busta, quella definitiva, altro collegamento con Nicola Savino e con Scorie.

    00.13
    Ultima clip riassuntiva: siamo agli sgoccioli e anche un po’ in ritardo sulla scaletta. Per mantenere alta la suspance si torna nella fabbrica della Sony/Bmg per un collegamento che ricorda Mela Verde: in tenuta asettica Daniele Bossari illustra il procedimento di stampa dei cd. I Master dei cd di Giusy e degli Aram Quartet sono già pronti, appena si saprà il nome del vincitore il suo cd andrà in stampa in diretta tv.

    Ma eccoci, i due finalisti sono sul palco, abbracciati ai loro giudici che hanno giusto il tempo di ringraziare tutti. I giudici vengono poi fatti scendere dal palco per far partire i Magic Moments degli Aram e di Giusy, dopo non ci sarà tempo.

    LA PRIMA EDIZIONE DI XFACTOR E’ VINTA DAGLI ARAM QUARTET.
    Vittoria meritatissima, anche di Morgan, chiamato a gran voce sul palco per ricevere da Francesco il giusto riconoscimento per il suo genio e la sua sregolatezza.
    In stamperia intanto si dà il via al PRIMO CD DEGLI ARAM QUARTET, IN VENDITA GIA’ VENERDI’ 30 MAGGIO e da domani anche su ITunes.

    La vittoria degli Aram Quartet è davvero un bel segno per la musica italiana: un gruppo sui generis, certo ‘marchiato’ dall’imprinting di Morgan che ha saputo tirar fuori da loro tutte le sfumature interpretative, tutte le capacità vocali, tutto il carattere di cui sono capaci. Una vittoria non scontata, resa ancor più avvincente dallo scontro all’ultimo ‘sangue’ con Giusy, che però non potrà e non dovrà scomparire dal panorama musicale italiano.

    Domani sarà tempo di bilanci finali: l’audience non sarà stata altissima, la scaletta va forse un po’ rivista, ma la qualità c’è, lo spessore pure e i giudici, con le loro differenze, hanno dato spesso vita a dei dibattiti interessanti, che meriterebbero forse qualche gag in meno e un po’ di tempo in più.

    Si chiude la finale e parte subito Scorie. Per adesso vi auguriamo la buonanotte e ci vediamo domani per il commento finale. Lasciateci le vostre impressioni e i vostri commenti: siamo curiosi di conoscere le vostre impressioni sul risultato finale e sulla trasmissione. Buonanotte.

    4963

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN In EvidenzaMara MaionchiMorganProgrammi TVRai 2Reality ShowSimona VenturaTalent ShowVideoX Factor 10aram-quartetBlogcronaca