XFactor, blogcronaca della terza puntata: escono gli FM, entra Silvia Aprile

XFactor, blogcronaca della terza puntata: eliminati dai tre giudici gli FM, mentre entra una nuova concorrente per la categoria di Mara Maionchi, Silvia Aprile

da , il

    Silvia Aprile (16-24)

    Eccoci pronti a descrivere e commentare la terza puntata di XFactor, nella speranza che riservi ancora quale colpo di scena stile settimana scorsa e che la nuova collocazione regali qualche punto di share in più. Non dimenticate che, causa elezioni, le prossime due puntate di XFactor andranno in onda di domenica. Potrebbe essere un vantaggio. In alto la new entry, Silvia Aprile, più avanti il video della sua esibizione.

    Tra loft e sala prove gli artisti continuano a schiarirsi le ugole e a provare mises adatte all’esibizione serale. Dopo la polemica con il proprio vocal coach e con Morgan, Antonio (25+) si è visto assegnare Quando, di Pino Daniele, brano più adatto alle proprie corde. Annalisa (25+), invece, ha conquistato Overdose d’Amore di Zucchero, dopo aver rinunciato a Ballando sul Mondo di Ligabue, mentre tira aria di tempesta per gli Fm. La band, formatasi per volere di Morgan durante i provini, dà segni di insofferenza: troppo fresca la compagine, troppo forte ancora il desiderio dei suoi membri di primeggiare. Morgan cerca di scuoterli da questa situazione di stallo, assegnando loro un brano non proprio semplice, ovvero Vacanze Romane dei Matia Bazar. Altro problemino, la tenuta dei 4Sound, ultimamente troppo sottotono per il capitano, che dà loro da eseguire Nessuno Mi Può Giudicare di Caterina Caselli: è ufficiale, Morgan ama il retrò.

    La decimata categoria degli under 25 di Mara Maionchi può contare ormai solo su Ilaria Porceddu e Tony Maiello, sempre più proiettato verso la vittoria finale. Per Ilaria questa settimana c’è Maniac, mentre Tony sta già assaporando il successo grazie alla sua prima intervista radiofonica nientepopodimenoche per Radio Deejay.

    Intanto qualche giorno fa Mara Maionchi, sempre più eroina della tv italiana, è stata ospite di Daria Bignardi (già passata sotto il giogo dei reality) alle Invasioni Barbariche. Un’occasione per riflettere sui modelli educativi proposti dai talent italiani (si veda soprattutto Amici) e per riconsiderare il ruolo dei reality nella tv di oggi. Ci ritroviamo tra pochissimo con la blogcronaca della terza puntata di XFactor, dalle 21.05 su Televisionando.

    21.05

    Preciso come sempre parte il riassunto della puntata precedente, l’Ante-Factor. Si ripercorrono tutte le esibizioni della settimana scorsa e i difficili momenti delle eliminazioni di Vittoria e di Luna. E dopo i quattro minuti di intro parte la sigla. Entrano i tre giudici, Mara, accompagnata da Tony e Ilaria, Morgan con i 4Sound, Aram Quartet, i Sei ottavi e gli Fm e Simona Ventura, con Dante, Emanuele, Antonio e Annalisa.

    Il primo pensiero è per Mara, per Francesco ancora una grandissima professionista, giusto per ricordare l’incidente occorso a Mara alla fine della puntata, l’ormai famoso Vaffa

    E parte l’rvm con l’andamento della settimana per giudici e artisti e con i commeti sulle decisioni prese la scorsa settimana. La decisione, ad esempio, di Simona di eliminare Vittoria viene letta da Morgan come una precisa strategia per eliminare un ostacolo alla sua squadra. Simona ribatte semplicemente dicendo che i 4Sound sono per lei più commerciali della troppo sofisticata Vittoria. Manca una boy band in Italia, dice Simona, e i 4 Sound potrebbero colmare il vuoto. Mara sorride e si entra subito in polemica: “Cosa vuol dire prodotto difficile?”, e Simona chiama in causa il “pubblico sovrano”. Ma Mara, con attenzione, nota che il pubblico femminile vota gli uomini a prescindere dalla bravura: “Se fossi venuta con la Nannini ci avrebbero subito mandato a casa“. E l’amore di Mara per il televoto si mostra subito, la puntata si presenta accesa.

    Mentre Morgan cerca di smarcare i 4Sound dall’etichetta di boyband, Francesco cerca di riprendere in mano la situazione, spiegando la gara della serata. Una eliminazione, dopo ciascuna delle due manches previste ci sarà un nominato che andrà alla fine al ballottaggio davanti ai giudici. E parte il primo “mortacci!” di Mara… In più ci sarà l’ingresso di un nuovo cantante.

    Prima manche: si inzia con Emanuele, il “negro bianco” di Simona Ventura. Canta Feel di Robbie Williams, che cercherà di interpretare con più “cuore” possibile per non copiare l’originale. Chitarra elettrica al collo, la canta con spessore e con un leggero sospirato iniziale che lascia spazio ad un arrangiamento più rock. Bella comunque la sua performance anche se soffocata forse un po’ dall’arrangiamento. Mara: “Non è nelle tue corde, hai fatto fatica, peccato”; Morgan: “Mi è piaciuto, anche il tocco alla Bono che gli hai dato”; Simona: “Mi hai ricordato tutte le cose belle legate a questo pezzo. Bravo”. Francesco dà la parola ad Emanuele, che risponde blando alle critiche rivolgendosi soprattutto a Simona alla quale ha praticamente dedicato il pezzo.

    21.30

    Tocca ai 4Sound, particolarmente criticati dal proprio capitano in settimana. Non possono sbagliare più. Cantano Nessuno Mi Può Giudicare, di Caterina Caselli, in tono leggermente autobiografico. Gli abiti ci sembrano improbabili, mentre l’esecuzione ci pare un po’ piatta e stonatuccia. Simona: “Bene, nonostante la partenza incerta, ma divertente”; Mara, particolarmente critica per le scelte musicali di Morgan, che oscilla tra i Queen e la Caselli, si limita a un “carino”. Morgan li difende, riconoscendo ai 4 Sound la capacità di essersi tagliati addosso la canzone, anche se a noi non è parso. Simona sottolinea che Emanuele li ha aiutati molto a preparare l’esibizione. E Mara in sottofondo si lascia andare a un esplicito “maaaammmaaa miaaaa“. In basso la loro esibizione.

    21.38

    Entra Tony Maiello, che Mara presenta come un “cantante molto piacevole”. Per lui Come Saprei di Giorgia: si continua con il filone femminile, dopo Luce di Elisa della scorsa settimana. “Come saprei capir la donna che sei…”, inizia così la versione firmata da Mara, ma la missione ci sembra improba per il cucciolo napoletano. No, no, ci sa che Mara gli sta chiedendo un po’ troppo: l’anima ce l’ha, è bravo, ma è difficile che possa arrivare con un pezzo del genere. Morgan: “Dovrei rivedere l’esibizione, ma chiedo al suo vocal coach se è vero che fa fatica a raggiungere toni gravi. Non potevi portargliela un tono più in alto?”, Mara: “Molto bravo, molto bene, non hai svisato tanto”, Simona: “Tu vieni incontro alla mia anima commerciale. E’ bello ed è tutta roba buona”. Il giovane ha un futuro, anche senza vittoria finale. Pubblicità.

    21.50

    Rvm sul chiarimento tra Antonio e Simona, che in settimana gli ha fatto un bel “liscia e bussa” sul comportamento tenuto nella scorsa puntata contro il proprio vocal coach e contro Morgan. Brava Simona, rimetti le cose a posto e fai lezione anche a qualcun’altro su qualche altro canale. “La cresta di gallo con me no!”, grande Simona! “Il pubblico italiano vede che tu te la tiri e ti boccia!”, una bella lezione di umiltà e di comportamento, “Non devi mai più cadere nell’errore di dire che se bravo, se fai così non arriverai mai“. Il grande artista si vede nell’umiltà, insiste Simona, ribadendo che non sono nessuno nella musica (ci venga perdonata l’incursione, ma non riusciamo a non dire “Marco Carta prendi e porta a casa”).

    E dopo questa lunga introduzione Antonio canta Quando di Pino Daniele. Seduto con un tavolino accanto e cestello con champagne e due calici: che rappresentazione di Quando è mai questa? Ah dimenticavamo il sax in bella mostra ad un lato. Mah, non sappiamo che dire, siamo troppo legati alla versione di Pino per riuscire a leggere questa. Mara è perplessa e anche un po’ schifata: “Siccome ti considero uno bravo, devo dirti che non c’era nessun trasporto di carattere emotivo. Il calore dell’erotismo non c’era, può darsi che mi sbagli ma mi è arrivata così”; Morgan: “Mi sei piaciuto, sei stato sobrio e non hai strafatto”; Simona: “Mi sei piaciuto e continua così, ma lascia da parte la rabbia che ti porti dentro”. Concordiamo con Mara, non cè dubbio. E se Francesco cerca di sapere qualche cosa di più nel rapporto con Fischietti, il vocal coach, Antonio ne approfitta per fare mea culpa e addossarsi le proprie responsabilità. Su suggerimento di Simona chiede anche scusa, a lui, a Morgan e agli altri concorrenti: “Avevo paura del pezzo, ero nervoso, ma io non sono così”. Bene tutti contenti e tutti felici, si prosegue. In basso la sua esibizione.

    22.05

    Altro rvm sui casting impossibili: dopo il cantante cimiteriale è il momento di un altro gruppo di Talenti Incompresi. E purtroppo non siamo in grado di restituirvi tali perle. Però i due gemelli mapoletani non erano male. E tra poco qualcuno di loro potrà esibirsi sul palco.

    Ultima esibizione per la prima manche, quella dei Sei Ottavi, con un arrangiamento soul tutto nuovo, un medley da Thriller di Micheal Jackson. Smessa la divisa nera e gialla e convertiti al black con spruzzi di colore, mantengono intatta la propria natura. Sono bravi, c’è poco da fare, anche se in questo pezzo magari sono un po’ meno omogenei e coinvolgenti del solito, con troppo falsetto, troppo anche per Micheal.

    Simona: “Originali, però sempre quel sapore lì”, vabbè sono loro così, l’arrangiamento vocale è quello; Mara: “Le voci non si discutono, la scelta di Jackson magari non era ottima, anche perchè ha una collocazione un po’ particolare”, insomma ironizzare sì ma con misura. Ma Morgan difende, loro non interpretano, ricostruiscono, ogni volta una cosa nuova. E Francesco chiama Morgan a imitare il moonwalker di Micheal: due mosse e anche questa va in archivio, con la base live dei SeiOttavi.

    Riepilogo delle esibizioni della prima manche, in attesa del primo verdetto del televoto. E per colmare l’attesa, Francesco chiede un pronostico a Mara, dubbiosa su Antonio, mentre Morgan e Simona si rifiutano, per scaramanzia, di farne altri.

    Tutti sul palco, mentre arriva la busta.

    Si salvano: i SeiOttavi, Antonio (ma il pubblico in studio disapprova), i 4 Sound e Tony. In nomination Emanuele, che rischia così di uscire. Francamente ci sembra assurdo: e dire che Morgan ha appena detto a Simona di ritenersi fortunata per il passaggio di Antonio. E quello dei 4 Sound dove lo mettiamo? Ci sa ci sa che una mano ai 4 ragazzotti gliel’ha data proprio Simona, dando loro lo scettro di boyband… e le ragazzine evidentemente hanno abboccato.

    22.26

    Prima della seconda manche c’è spazio per i più cliccati tra i Talenti Incompresi: sale sul palco Francesco il Metallaro, da Verona, che canta una canzone dei Darkness. Sembra un chierichetto, altro che hard rock, mentre Mara Maionchi si scompiscia senza ritegno. Addirittura il pubblico chiede il bis, un evento ancora mai capitato sul palco di XFactor, ma poteva anche non capitare a dire la verità. Il troppo stroppia. E arriva anche il secondo Talento, Riccardo il Tarantolato, che canta appena uscito dalla porta: è un 33 giri suonato a 72… Aiuto, fermatelo! I giudici sono secchi: “Sono un incubo!”. E concordiamo… troppo valium da dare al tarantolato, troppi antidepressivi da dare al metallaro. Speriamo di non rivederli all’Isola dei Famosi. Intanto ecco le loro performances.

    Francesco il Metallaro

    Riccardo il Tarantolato

    22.35

    Al via la seconda manche con Dante, FM, Ilaria, Annalisa e gli Aram Quartet.

    Inizia Dante, con il quale Simona promette brividi. Canta When a Man Loves a Woman, che se ben fatta fa sciogliere anche il metallo. E va detto che il ragazzo c’è, con un pizzico di malizia nello sguardo sarebbe perfetto.

    Mara, però, non sembra convintissima: “Ti trovo più bravo in altro genere di canzoni, però senza dubbio canti bene”; Morgan: “Non ho capito la scelta della canzone, che ti ha un po’ invecchiato”; Simona: “Mi sono emozionata. Grazie”. Dante dice di sè di essere molto versatile, c’è qualcosa che piace di più di altro, ma che andava fatto un omaggio alle donne. Morgan: “Ma se non hai guardato neanche per un momento la tua donna!”. Pubblicità.

    22.45

    La seconda manche prosegue con gli FM, in grossa crisi questa settimana per via dello scarso amalgama. In fin dei conti stanno insieme da poche settimane. E si esibiscono con Vacanze Romane, un vero mostro sacro. Arrangiamento che evoca un tango contemporaneo, e ci sta, ma meglio le voci femminili di quelle maschili, ad un primo ascolto. Si sono persi nel finale e sono stati troppo attenti a portare a casa il compitino. Simona: “Paragone difficile, ma stiamo migliorando”; Mara: “Uno dei cavalli di battaglia della Ruggiero, voi siete giovani, ma come gruppo trovo poca personalità”. Morgan: “Non ho capito se è piaciuta, ma siete stati intonati, l’arrangiamento mi è piaciuto e la novità è stata affidare il ritornello agli uomini”. Giudicate voi.

    22.55

    Rvm sul commento di Mara circa le eliminazioni della scorsa settimana. Per Morgan l’errore di Mara è stata quella di banalizzare gli artisti con le scelte dei pezzi, errore che porta avanti anche questa settimana, secondo Morgan, affidando Maniac a Ilaria. Si dubita che possa avere la giusta grinta. Ma tocca a lei, e dovrà dimostrare le sue qualità a breve. Brava è brava, anche se non riesce a controllare bene la voce mentre prova a ballare: si punta più sulla sensualità che sulla grinta, ma la coreografia la porta a sbagliare più del dovuto. Perchè farla ballare per forza, la voce c’è e basta e avanza.

    Morgan: “Sei una bravissima cantante. Questo pezzo ti è stato appiccicato, ma non è il tuo mondo, vorrei sentire una cosa che ti viene da dentro, altrimenti resta un esercizio di stile”; Simona: “Apprezzo lo sforzo, ma si sente l’artificio”; Mara: “Quello che sei lo faremo sentire poi e capiranno finalmente con chi hanno a che fare”. In efftti potrebbe trattarsi di un vantaggio, con le cover non si esprime al meglio, perchè magari è diversa da tutti gli altri. Ilaria si dice contenta della prova, soprattutto perchè si è divertita, e siamo contenti per lei.

    23.05

    Tocca ad Annalisa “stracciaci l’anima” Baldi con Overdose d’Amore di Zucchero. Beh, non male, ma non particolarmente esaltante. Si atteggia troppo a rocker… Mara: “Canti bene, ma non so dirti se il pezzo era adatto a te, ma va bene”; Morgan: “Annalisa non è una cantante rythm’n blues, perchè cercare in lei questa linea, non c’è necessità di una versione femminile di r&b”. Lodi sperticate di Simona, mentre Mara ne contesta il look, non adatta a un “disperato”. E così Annalisa festeggia anche il suo compleanno.

    23.11

    Rvm sui casting che continuano alla ricerca dei nuovi cantanti di XFactor. Fantastico Morgan che fa il cubo di Rubik mentre ascolta i cantanti. Ma ecco i tre aspiranti concorrenti, Davide (25+), Silvia (16-24) e i The Acappella Swingers per Morgan, che ama indiscutibilmente il genere.

    23.20

    Incursione nel backstage pre trasmissione, dove Simona parla con Emanuele Dabbono, ora in nomination.

    Tocca ora agli Aram Quartet, presentati da un Morgan con i capelli sparatissimi: “Un gruppo che fa rizzare i capelli in testa”, dice il capitano, mentre i suoi “soldati” si preparano a cantare un medley dei Beatles. Molto, molto, molto bravi: tranquilli, si divertono e arrivano benissimo al pubblico. Bravi. Simona: “Siete bravi e non ci piove. E domando a Mara se ce li vede in cima alla top ten”; Mara: “Ce li vedo, non so con che genere, ma sono ad un ottimo livello” e parte una standing ovation per i Beatles. Una notazione anche sul look dei ragazzi, cui ha contribuito anche Morgan con una delle sue giacche, ovviamente quella rosa.

    Riepilogo delle esibizioni, mentre sta per arrivare il secondo verdetto della serata ed entrano i concorrenti della seconda manche. Il solito tenente porta la solita busta nella quale si cela il salvataggio per Dante (25+), Aram Quartet (e se lo meritano senza alcun dubbio), Annalisa (25+) (e qui qualche dubbio lo avremmo) e Ilaria (16-24). Gli Fm sono in ballottaggio con Emanuele. E Mara, con al sua finezza, sbotta in un “mortacci vostri” in sottofondo. Per Morgan si è trattata della loro miglior performance, ma la prova di Vacanze Romane è stata davvero al di sopra delle loro possibilità.

    Arriva sul palco anche Emanuele, contento di non essersi scontrato con Ilaria, mentre gli FM sentono odor di sconfitta. Si preparano nuovamente all’esibizione di “spareggio”. Inizia Emanuele che ripropone Feel. Sembrava meno concentrato e più “strascicato” nell’esecuzione, ma ciò nulla toglie alla sua bravura. Tocca subito dopo agli FM, ancora con Vacanze Romane.

    E tocca ai giudici, anche se gli FM sono coscienti di essere a un passo dall’eliminazione e con le lacrime agli occhi chiedono un’altra possibilità. Ma la musica conta in questo programma, dice Emanuele, ai giudici il compito di dimostrarlo. Pubblicità.

    23.50

    Verdetto dei giudici. Morgan: “E’ stato molto difficile per gli Fm diventare un gruppo quando non li erano. Sono stati dei grandi artisti e scelgo loro”. Ovviamente il capitano dei gruppi elimina Emanuele, Simona, ovviamente, salva Emanuele ed elimina gli FM e tocca a Mara dare il triste verdetto, ma senza grandi esitazioni fa i complimenti agli FM e gli elimina. Salvo Emanuele, gli FM vanno a casa, ma con uno scontro così era inevitabile.

    Ma la puntata non è finita, bisogna scegliere ancora chi entrerà a far parte del cast. Parte l’rvm che presenta di tre aspiranti membri di XFactor. Silvia Aprile, vecchia conoscenza di Mara, già scartata da lei qualche anno fa, è tornata ancor più forte, Davide Benedetti invece è la carta che gioca Simona Ventura, romano dal viso d’angelo e dalla voce emozionante, mentre Morgan ha puntato su questi Acappella Swingers, specializzati nel doo-wop, genere tipico della musica Usa.

    Si apre il televoto e inizia Silvia Aprile che presenta Why di Annie Lennox. Ottima, bella e brava davvero! Mara è commossa. Morgan non ha molte parole, è incantato così come Simona che parla di emozioni forti. E’ vero, è la più brava tra quelle finora esibitesi. Ha davvero fermato il tempo nello studio, bravissima.

    Entrano i The Acappella Swingers che cantano Unchained Melody (il brano chiave della colonna sonora di Ghost per intenderci), preparata in solo due giorni. Bravissimi, ma dopo Silvia è dura per tutti.

    Simona: “Bella l’interpretazione, bravissimi, dimostrazione che i talenti in Italia ci sono”; Mara: “Molto bravi, fa piacere sentirvi”; Morgan: “Piacevoli, si prova piacere ad ascoltarli, sia intellettuale che fisico (?)”.

    E si chiude con Si tu no vuelves cantata da Davide Benedetti. Non male, ma a questo punto è il più debole dei tre. Come ci segnala un lettore, Davide è figlio d’arte, ovvero è figlio della vocal coach dell’opera “Notre Dame de Paris” ed è stato già visto in un programma di Canale 5. A dirla tutta ha anche un fansforum. Ma non è detto che questo basti.

    Mara: “E’ un bel ragazzo, bel pezzo, bravo”; Morgan: “Sei troppo politically correct, Mara, è carino, mi farei accompagnare da lui ad attraversare la strada, ma cara Simona non si possono prendere i cantanti perchè sono carini”. E Morgan ha ragione, e a dirla tutta non è neanche tutta ‘sta bellezza.

    Ma tocca al televoto decidere, per la gioia di Mara Maionchi.

    00.20

    Dopo gli appelli dei capitani e il collegamento con Scorie che andrà in onda subito dopo, entra la busta. Il pubblico ha deciso che non entra ad XFactor Davide Benedetti, e per fortuna il pubblico ha anche le orecchie oltre agli occhi. Tra gli Acappella Swingers e Silvia Aprile resta in gara Silvia, più che meritatamente. Una voce meravigliosa, un vero talento e Mara finalmente sorride. Silvia è una vera rivelazione, destinata a scompaginare un po’ di equilibri, ma anche lei ha al suo attivo un disco, Cortometraggio, pubblicato nel 2007 per la Sunrise Music. In basso la sua esibizione.

    La squadra di Mara torna così ad avere tre elementi, così come la squadra di Morgan, mentre Simona resiste con 4 membri.

    L’appuntamento con XFactor è per domenica prossima e ora spazio a Scorie con Nicola Savino e Diggei Angelo. Buonanotte.