XFactor 3, Claudia Mori minaccia di lasciare il talent

Crisi diplomatica a XFactor 3: nella serata dedicata agli anni '80 gli autori confezionano videogallery dei giudici con foto d'epoca e Claudia Mori si offende

da , il

    Crisi diplomatica a XFactor 3: nella serata dedicata agli anni ’80 gli autori confezionano videogallery d’epoca dei giudici e Claudia Mori si offende. “Una schifezza, è la solita televisione stupida, credevo che XFactor fosse un talent di livello, e invece è il solito reality becero“: e minaccia di lasciare il programma. In alto il video incriminato.

    La terza puntata di XFactor 3 potrebbe essere l’ultima puntata per Claudia Mori, che ha minacciato di lasciare il programma al termine della puntata. Coup de Theatre o vera ‘incazzatura’ (come ha detto) per la “cattiveria gratuita” degli autori, che impietosamente hanno mostrato il ‘come eravamo’ di Mara Maionchi (piuttosto solidale con la Mori, almeno all’inizio) e Claudia Mori, entrambe ormai over ‘anta’. Per Morgan o Luca Tommassini, anch’essi sottoposti al tormento delle foto d’epoca, il problema non si è posto, visto che negli anni ’80 erano più o meno teenager, mentre le due signore erano nel fiore della loro bellezza. In basso il video della canzone Non Succederà più, da cui sono state tratte le immagini.

    Davvero offesa è apparsa la Mori che, seccata, non ha esitato a definire gli autori ‘imbecilli’, ‘idioti’ e più che ha più ne metta. “Il solito reality” l’ha definito Claudia, che aveva già iniziato la puntata puntando il dito contro i più scafati giudici Mara Maionchie Morgan, definiti “faziosi”, troppo interessati alla vittoria personale a scapito della qualità dei cantanti, a difesa dei quali la Mori si è sempre schierata augurandosi che vincesse il migliore. Ma alla lunga le lamentele stancano, per quanto giuste: se ritiene davvero che i due giudici siano coalizzati contro di lei, facendo le pulci ai suoi e perdonandosi vicendevolmente i peccati degli propri artisti, sarà bene che passi al contrattacco. Questo le ha fatto capire anche il pubblico in studio, che all’ennesima recriminazione ha iniziato a fischiare e rumoreggiare.

    Ma poi, dopo il caso delle foto, Claudia Mori ha detto di voler lasciare il talent a fine puntata: non è quello che si aspettava. Tardive le scuse di Francesco Facchinetti a nome della produzione, giunte solo dopo l’intervento di Daria Bignardi (“Ma come, Claudia Mori si offende, minaccia di andar via e nessuno si scusa?“), aperta la possibilità che la Mori vada via, lasciando alla produzione l’onere di trovare una sostituta al volo.

    Che dire? Noi pensiamo che Claudia Mori abbia bruciato in pochi minuti tutto il capitale accumulato nelle prime due puntate: la sua voglia di oggettività, il suo schierarsi dalla parte del talento, i suoi commenti orientati all’obiettività ci avevano fatto sperare in un talent migliore. Poi, però, capito dove si trovava, si è ambientata fin troppo bene, adottando però un tattica sbagliata, quella della recrminazione, della lamentela, della denuncia del complotto. Per abbattere un sistema bisogna saperci lavorare, smontandolo dall’interno: lei invece ci si è opposta in maniera ‘petulante’ e ci dispiace.

    Così come eccessiva ci è apparsa la reazione al video della produzione: da sempre i programmi della Magnolia hanno questa nota ‘ironica’ e cattiva verso i propri protagonisti. Per carità, come detto anche in blogcronaca, non è proprio elegante, signorile ed educato mettere a confronto una signora con il suo passato: sottolineare gli anni che passano non è da cavalieri: ma da qui a richiamare il ‘femminismo’ (“Queste cose con gli uomini non le fate“) ce ne passa e minacciare di abbandonare il programma non ci sembra molto professionale.

    “E’ la tv, bellezza!” verrebbe da controbattere: non è una giustificazione, anzi ci fa anche piacere che qualcuno ne metta in luce i difetti. Ma forse urlare allo squallore dei reality dopo aver comunque accettato di farne uno, solo perché hanno mostrato delle foto di trent’anni fa (magari un po’ discutibili, ma pur sempre tratte da un video musicale girato dalla Mori) non ci sembra proprio una mossa da Giovanna d’Arco.

    Risultato? Crescerà il numero dei nostalgici di Simona Ventura. E intanto Morgan a Scorie sta cantando una sua creazione su “Non sarà un’avventura” di Battisti, rimpiangendo l’amata Simona: “Non sarà una Ventura questa Mori che s’intende tanto di melodia” canta Morgan. Pezzo già preparato, ma perfetto per il dopo-serata. “E’ una persona di peso” dice di lei Morgan, che ne mette in evidenza l’onestà e l’obiettività. Chissà che sta succedendo dietro le quinte di XFactor.