X Factor Usa rinnovato per una seconda stagione da FOX

X Factor Usa rinnovato per una seconda stagione da FOX

FOX rinnova X Factor Usa per una seconda stagione: mentre in Italia il reality soffre, in America X Factor è uno dei programmi più visti

    Poche puntate dopo il suo esordio, X Factor Usa è stato rinnovato per una seconda stagione da FOX americana: lo show non è stato il grande successo che la rete si aspettava (è ben lontano dai fasti di American Idol), ma i rating sono solidi e c’è addirittura chi – tale Mike Darnell, dirigente del network – chiama lo show “un successo monumentale, che ha vinto ogni serata in cui è andato in onda, grazie a talenti fenomenali, live show spettacolari. Rinnovarlo non è stato poi un gran rompicapo”.

    Strano a dirlo, ma gli Usa (anche per ‘colpa’ di American Idol, che sostanzialmente è la stessa cosa di X Factor) erano uno dei pochi paesi che non aveva ancora la sua versione di del reality nato in Inghilterra dove ha lanciato, tra gli altri, la carriera di Leona Lewis; a creare la versione statunitense è stato Simon Cowell, già giudice dell’originale britannico, che l’anno scorso ha proposto a FOX questo reality canoro per gruppi e singoli, divisi in uomini/donne tra i dodici e i trenta anni, cantanti sopra i trenta anni e gruppi di età indefinita (alcuni dei quali sono formati da cantanti singoli che non hanno passato la pre-selezione). Il vincitore – giudicato da Cowell, L.A. Reid, Nicole Scherzinger (ex Pussycat Dolls) e Paula Abdul, ex giudice di Idol e reduce da un suo sfigatissimo reality – riceverà un contratto da 5 milioni di dollari attraverso Syco Music, etichetta dello stesso Cowell, con Sony Music Entertainment.

    Mentre in Italia il reality (o meglio, Grande Fratello) soffre, in America il genere (a parte alcune eccezioni) ancora tira, e X Factor è tra i reality più visti, ed è riusciuto ad aumentare – nelle serate di mercoledì e giovedì – i telespettatori di FOX rispettivamente del +78% e del +38% (come numeri complessivi), e del 37%-41% nella fascia 18-49, numeri che aumentano grazie alle repliche trasmesse nell’arco della settimana.

    “Sono assolutamente entusiasta della news – ha fatto sapere Cowell – perché amo moltissimo fare questo show”.

    E se in Italia è possibile votare per Grande Fratello anche su Facebook, negli States X Factor fa votare i suoi telespettatori anche su Twitter: basta seguire @TheXFactorUSA e inviare non un tweet (come quando si commenta la puntata) ma un messaggio privato con la propria preferenza, fino ad un massimo di 50 per utente (non è specificato se per puntata o per tutta la stagione).

    429

     
     
     
     
     
    ALTRE NOTIZIE