X Factor UK, subito fuori l’italiano Nicolò Festa

X Factor UK, subito fuori l’italiano Nicolò Festa

Nicolò Festa, il concorrente italiano dell'X Factor britannico, ha già lasciato il talent creato da Simon Cowell

    Nicolò Festa non ce l’ha fatta, è stato già eliminato dall’edizione britannica di X Factor. Il giovane di Treviso è stato mandato a casa insieme al gruppo F.Y.D, nelle prime eliminazioni della finale inglese del talent musicale. Nicolò si era autodefinito una “diva” e aveva conquistato con il suo talento i tre giurati: Cheryl Cole, Simon Cowell e Louis Walsh. Anche se il concorrente italiano era abbinato al gruppo di “Under 28″, capeggiato da Dannii Minogue, la sorella della ben più nota Kylie.

    La storia di Nicolò, 21 anni, era saltata agli onori della cronaca anche perché è il figlio di Michele, il poliziotto che nel 1994 mise le manette al boss del Brenta Felice Maniero. Ma torniamo alla prima finale del talent creato da Simon Cowell, Nicolò Festa è stato il meno votato dal pubblico britannico di X Factor ed è il primo eliminato della serata. Il 21enne ha cantato il primo successo di Lady Gaga Just Dance sotto l’occhio attento di tre guest star d’eccezione: l’ex Spice Girl Emma Bunton, Jade Jones, l’ex Pussycatt Doll Kimberly Watt e la star di Heroes Hayden Panettiere. Allo spareggio sono, invece, finiti la band F.Y.D. e Katie Wessell. Deluso dall’eliminazione l’italiano che ha detto al presentatore dello show, Dermot O’Leary: “Mi sento una m***a“. Incredula la sua mentore, la star australiana, Dannii Minogue cha ha detto che ha interpretato la hit di Lady Gaga in un modo fantastico, ma è duro emergere fra 16 cantanti. Ecco la sua storia nell’X Factor inglese:


    Quando fu scelto, Nicolò Festa diceva di voler diventare una leggenda e Cheryl Cole commentò così il suo ingresso nello show: “È una vera diva, on so se mi hai intrigato per il tuo accento italiano, ma di sicuro non mi sei indifferente.

    E penso che tu sia una vera diva anche quando muovi il dito all’insù, gesticolando mentre canti“. Lui, emigrante, aveva catalizzato discografici e pubblico. “Le persone – aveva detto al Corriere del Veneto – mi dicono che sono divertente, che ho talento… E a me piace credergli. Penso di essere davvero un buon cantante e che potrei essere un bravo intrattenitore“. E con poca modestia, aveva aggiunto: “Penso che ci voglia un ragazzo che possa dare una scossa a questo panorama. Mostrerò ai giudici il mio X Factor“.

    Dopo la sua uscita è la volta dello spareggio fra F.Y.D. e Katie Wessell: i quattro hanno cantato Don’t Stop The Music di Rihanna e la Wessell ha eseguito Don’t Let Me Down dei Beatles, nonostante siano i preferiti di Simon Cowell, i For Your Direction sono andati a casa. L’inizio della serata si è aperto con un’esecuzione di tutti i concorrenti dell’hit degli anni Novanta Rhythm of The Night di Corona. Se non dovesse bastare il parterre d’eccezione, citato in precedenza, l’ospite musicale della serata è stato Usher. La finale che deciderà chi di loro ha il fattore X è prevista il 18 dicembre. L’esibizione vincente di Katie:

    759

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI