X Factor 4, Ruggero eliminato, ma ballottaggio falsato

X Factor 4, Ruggero eliminato, ma ballottaggio falsato

Si archivia la decima puntata di X Factor 4 con l'eliminazione di Ruggero e ancora una volta il sistema del televoto è sotto accusa

    X Factor 4, chiude la decima puntata tra lo sconcerto generale. Ruggero è stato eliminato e fin qui, purtroppo, nulla da dire, è una gara e uno alla volta i talenti dovranno lasciare la competizione. Ma il punto è un altro. Ieri sera, al ballottaggio Ruggero è andato alla fine della prima anche, quindi, che fosse un minorenne a doversi esibire lo sapevano da subito. Perché allora non anticipare o rimandare lo scontro finale? Probabilmente avrebbe comunque vinto Nevruz, personaggio molto forte e già strutturato, ma almeno si sarebbero esibiti alla pari, anche Ruggero avrebbe potuto esprimere e trasmettere emozioni.

    Quindi, in questo caso, è la Rai a dover essere bocciata. Un episodio che lascerà il segno, un precedente grave, anche se poi ci si abitua a tutto. Tornando alla gara e alla puntata di ieri sera, bisogna dire che l’inizio frizzante, con una Cuccarini lanciatissima e l’omaggio al grande varietà del sabato sera, lasciava presagire una serata indimenticabile, poi però dopo la prima manche, l’entusiasmo è un po’ scemato.
    Forse ha contribuito l’aver mandato Ruggero al ballottaggio che ha riaperto il solito caso Stefano, su cui però non ha più molto senso discutere, è chiaro che il pubblico sovrano è ben intenzionato portarlo avanti, quindi, speriamo per lui, che lo sostenga anche quando le luci di X Factor si saranno spente, ma è legittimo avere qualche dubbio. Le sue esibizioni di ieri sera sono state carine, ma esili, rispetto a quelle di Ruggero, quindi il televoto si conferma alquanto criptico e misterioso.
    Nevruz neanche era al meglio della forma, ma con lui il discorso diventa complesso, sa sperimentare, è una voce diversa, un soggetto anomalo per X Factor, quindi la sua avventura forse è anche giusto che prosegua, ma tutto sa troppo di manipolazione e questo non è bello per un programma che dovrebbe dare ai ragazzi anche un buon esempio e la carica per iniziare una carriera fatta anche di fatica e sudore. Una piccola notazione la meritano anche i giudici, a questo punto è inutile salvarli, sono di una perfidia unica e ieri sera ne hanno dato un’ulteriore prova.

    Avrebbero potuto essere più incisivi e contrastare, compatti, la decisione ridicola della produzione di non far esibire in diretta Ruggero e, invece no, non lo hanno fatto.

    La Sora Tata è stata velenosa all’ennesima potenza, Mara forse poco incisiva, Elio troppo di parte. Ma il peggiore è stato Ruggeri con i suoi lunghi discorsi, ma che alla fine non dicono nulla e poi, quella sua incapacità di scegliere trincerandosi dietro una banale scusa e quindi demandando al televoto la scelta tra Ruggero e Nevruz. Tutto poco professionale.

    A questo punto non rimane che confidare nell’arrivo, martedì prossimo, dei tra ex giudici, Simona Ventura, Morgan e Claudia Mori, così gli altri potranno osservare e apprendere.

    628